18.8 C
New York
martedì, Maggio 24, 2022
spot_img

Ema, quarta dose vaccino non fornisce miglioramenti significativi contro Omicron. Vaccino non dà problemi a donne incinte

Pur ritenendo che la quarta dose del vaccino contro il Covid-19 sia utile per “persone con sistema immunitario gravemente indebolito che hanno ricevuto tre dosi” il capo della strategia vaccinale dell’Ema, Marco Cavaleri, ha dichiarato in una conferenza video con la stampa che “attualmente, non ci sono prove della necessità di una quarta dose nella popolazione generale”. Questo nel corso della giornata di oggi martedì 18 gennaio 2022, dove in una nota si è comunque rassicurato che i vaccini a mRNA – quindi Pfizer e Moderna – “non causano complicazioni durante la gravidanza per le future mamme e i loro bambini”, dopo uno studio su 65.000 donne in gravidanza durante diverse fasi di quest’ultima.

Un dato che si aggiunge a quello d’Israele, dove la quarta dose, secondo i dati, non fornisce una protezione aggiuntiva significativa dalla variante Omicron, come spiegato da Gili Regev-Yochay, direttore dell’Unità di Malattie infettive dello Sheba Medical Center di Tel Aviv, che ha condotto una ricerca al riguardo: “Abbiamo visto molte persone infettate con Omicron dopo la quarta dose. Un po’ meno che nel gruppo di controllo, ma sempre tante”.

Questo ribadisce dunque la necessità di una nuova versione dei vaccini specificatamente creata contro la variante Omicron, come aveva spiegato il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri la scorsa domenica 16 gennaio 2022 a “Domenica In”.

Articoli Correlati

Stay Connected

0FansLike
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Ultimi Articoli