20.5 C
New York
martedì, Giugno 28, 2022
spot_img

F1, addio di Lewis Hamilton vicino o tattica mediatica?

Lewis Hamilton è entrato in silenzio stampa: lo dimostra la sua pagina Instagram, dalla quale sono letteralmente spariti gli account fino a quel momento da lui seguiti, qualche giorno dopo aver tolto dai suoi following quello ufficiale della Formula 1.

L’ultima volta in cui si è visto è stata in occasione dei festeggiamenti della Mercedes per la conquista del suo ottavo mondiale costruttori consecutivo, dopo i quali si è letteralmente defilato. Nessun post sui social, nessuna sua dichiarazione ufficiale.

Il suo team ha rassicurato più volte che sta bene e che tornerà al via della prossima stagione, ma le voci continuano a farsi insistenti. Che sia davvero preoccupazione generale o solo un pretesto per acchiappare click con qualche fake news c’è gente che ritiene che il ritiro del sette volte campione del mondo sia imminente, come l’ex patron della F1 Bernie Ecclestone, che al sito elvetico Blick ha rivelato che chiedendo al padre di Hamilton notizie al riguardo gli è stato detto che “non avrebbe risposto a domande sul futuro di suo figlio”.

Secondo Ecclestone il pilota inglese probabilmente non tornerà al volante nel 2022: “non credo che ritornerà. La sua delusione è troppo grande. E in qualche modo lo si può capire. Con sette titoli mondiali come Michael Schumacher, adesso sarebbe il momento di realizzare il suo sogno di diventare un imprenditore della moda”, sottolineando inoltre l’ingombrante presenza dall’anno prossimo del suo nuovo compagno di squadra: “Hamilton ha solo da perdere nel 2022 – dice convinto il magnate – con George Russell avrebbe un compagno di squadra ambizioso”.

Dello stesso avviso non è Christian Horner, team principal della Red Bull – fresca del titolo piloti conquistato da Max Verstappen a discapito proprio del sette volte campione –, il quale in un’intervista alla testata tedesca Sport1 ha esternato la sua convinzione che Hamilton tornerà nel 2022 per battere il record condiviso con Schumacher: “Hamilton farà di tutto per conquistare l’ottavo titolo mondiale – dice Horner –  è ancora troppo in forma e al vertice della F1 per ritirarsi. Ha già elaborato la sconfitta in passato nel corso della sua carriera e può fare altrettanto adesso”.

Che siano vere o meno le voci una cosa è certo: Lewis Hamilton è capace attraverso ogni sua decisione o mossa di dare scossoni nel mondo della Formula 1, sottolineando il peso dei suoi sette campionati vinti e dell’attenzione mediatica nei suoi confronti.

AGC/SP

Foto Mercedes AMG Petronas Formula One Team

Articoli Correlati

Stay Connected

0FansLike
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Ultimi Articoli