3.4 C
New York
giovedì, Gennaio 20, 2022
spot_img

F1, circuito di Gedda non ancora completo

Sta facendo discutere ancor prima di cominciare l’edizione inaugurale del Gran Premio dell’Arabia Saudita di F1, in programma il prossimo 5 dicembre 2021: poco tempo fa è stata fatta trapelare da Guillaume Capietto, team manager della scuderia di Formula 2 Prema, su Twitter un’immagine contenente un dress code molto ristretto rivolto, secondo le accuse, al personale del circuito. Ciò è stato però smentito dal sito racefans.net, che assicura che è rivolto ai soli cittadini sauditi che assisteranno alla corsa, mentre i piloti e i lavoratori dei team avranno piena libertà dal punto di vista dell’abbigliamento.

Invece ci sono ancora problemi riguardanti l’organizzazione stessa della gara: secondo quanto riportato da varie fonti – con documentazioni fotografiche da parte della giornalista Rosanna Tennant – la realizzazione del circuito cittadino di Gedda a poco più di un mese dalla scadenza sembra ben lontana dall’essere cosa fatta. Le strutture del paddock e addirittura dei box sono ancora in uno stadio embrionale, e sarà praticamente impossibile completarle se non a ridosso del Gran Premio.

Un pessimismo che Michael Masi, direttore di gara della F1, tuttavia non condivide: “La Formula 1 ha regolarmente fatto visita sul circuito negli ultimi mesi, così come il team di Ross Brawn – sono le sue parole – il piano è quello di correre qui il 5 dicembre, ed io penso che verrà rispettato. Per i progressi che sto notando, non ho alcun dubbio. Diversamente da quanto accaduto in Bahrain, ad Abu Dhabi e a Buriram, i lavori sono cominciati subito dopo gli accordi e la gara si disputerà a dicembre”.

AGC/SP

Foto F1

Articoli Correlati

Stay Connected

0FansLike
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Ultimi Articoli