domenica, Settembre 26, 2021
HomeTrasportiROMA-LIDO: Atac dopo un mese di gravi disagi non risponde alle...

ROMA-LIDO: Atac dopo un mese di gravi disagi non risponde alle sollecitazioni

IERI INCONTRO CON RAPPRESENTANTI ASTRAL, COTRAL, ATAC, COMUNE

Si è svolta ieri pomeriggio martedì 2 agosto a Palazzo Valentini, sede della Prefettura di Roma, una riunione sulla linea ferroviaria Roma-Lido. Erano presenti i rappresentanti di Astral, Cotral, Atac, Roma Capitale e Regione Lazio.

Al centro dell’incontro le criticità connesse alla tratta Roma-Lido che stanno mettendo a serio rischio la regolarità di un servizio di trasporto che anche nella stagione estiva risulta essere particolarmente frequentato.

È stata analizzata la cronicità del degrado manutentivo dei treni, rilevata recentemente anche da ASNFISA (Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie e delle Infrastrutture Stradali) con particolare riguardo ai veicoli CAF MA 300, in uso proprio presso la linea ferroviaria Roma-Lido.

In sostanza tutti i treni hanno superato il limite chilometrico previsto per la revisione generale, ad eccezione di tre treni, che comunque lo raggiungeranno entro la fine dell’anno.

È stata proprio Asnfisa a sottolineare le gravi carenze manutentive dei veicoli richiedendo più volte ad Atac informazioni a riguardo e sollecitando ATAC, come fatto anche dalla Regione Lazio, ad eseguire gli interventi necessari, fino alla diffida da parte di Asnfisa che ha comportato, dal 1 luglio, il blocco dei treni con i conseguenti gravi disservizi per i cittadini.

“Ringrazio prima di tutto il prefetto di Roma per la sensibilità e la disponibilità dimostrate. E’ stato per noi molto importante potersi confrontare in questa sede come da noi richiesto- ha detto l’assessore regionale alla Mobilità, Mauro Alessandri-

Siamo consapevoli delle attuali difficoltà in cui versa una infrastruttura fondamentale per cittadini e pendolari e sappiamo anche che al momento il servizio offerto da Atac risulta disastroso, con una percorrenza dei treni ogni 40 minuti.

La società, nonostante sia passato un mese, non ha ancora individuato una soluzione che riteniamo valida per limitare i danni causati alla comunità. Ci aspettiamo, come da impegni presi, che da questa interlocuzione possano arrivare delle risposte da parte dell’azienda capitolina”.

Foto agc-greencom

Giuliano Longo
Direzione editoriale l'Unità, commissione parlamentare legge editoria 1980. CDA Sipra rai. Direzione comunicazione PCI. Amministratore delegato Paese Sera quotidiano. Direzione editoriale quotidiano Liberazione. Editore di Time out Roma. No Limits supplemento de l'Unità. Direttore editoriale free Press Cinque giorni successivamente Cinque Quotidiano
RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments