giovedì, Settembre 23, 2021
HomeTrasportiUSA: Dipartimento di Giustizia dopo un anno sequestra petroliera in Cambogia per...

USA: Dipartimento di Giustizia dopo un anno sequestra petroliera in Cambogia per violazione sanzioni Corea Nord

Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti (DoJ) venerdì ha annunciato il sequestro di una petroliera da 2.734 tonnellate che si dice appartenesse e gestisse a un cittadino di Singapore e utilizzata per effettuare spedizioni di prodotti petroliferi verso la Corea del Nord in violazione delle norme internazionali sanzioni.

Una dichiarazione del DoJ ha affermato che la M/T Courageous è stata sequestrata dalle autorità cambogiane nel marzo 2020 in conformità con un mandato degli Stati Uniti, essendo stata utilizzata per trasferire prodotti petroliferi alle navi nordcoreane e per effettuare spedizioni dirette al porto nordcoreano di Nampo.

“Sono pendenti accuse penali di cospirazione per eludere le sanzioni economiche sulla RPDC e di riciclaggio di denaro sporco contro il presunto proprietario e operatore del Courageous, Kwek Kee Seng, un cittadino di Singapore che rimane in libertà”, ha detto, usando l’acronimo di Corea del Nord nome ufficiale, Repubblica Popolare Democratica di Corea.

La dichiarazione non spiega perché le accuse contro Kwek non siano ancora state avanzate più di un anno dopo il sequestro della nave, ma aggiunge che venerdì un tribunale federale di New York ha emesso una sentenza di confisca relativa alla nave.

La Corea del Nord è oggetto delle Nazioni Unite e di altre sanzioni internazionali per i suoi programmi di armi nucleari e missili balistici. Le sanzioni limitano le sue importazioni di petrolio e altri articoli.

La dichiarazione del DoJ ha affermato che per un periodo di quattro mesi tra agosto e dicembre 2019 la M/T Courageous ha smesso illecitamente di trasmettere informazioni sulla sua posizione e durante questo periodo le immagini satellitari hanno mostrato che stava trasferendo petrolio per un valore di oltre 1,5 milioni di dollari su una nave nordcoreana, il Saebyol.

La dichiarazione afferma che i pagamenti per l’acquisto della Courageous e del petrolio sono stati effettuati utilizzando dollari statunitensi attraverso inconsapevoli banche statunitensi, in violazione della legge statunitense e delle risoluzioni delle Nazioni Unite.

“Kwek e i suoi co-cospiratori all’estero hanno cercato di nascondere queste transazioni di elusione delle sanzioni, tra le altre cose, utilizzando società di facciata per mascherare la natura delle transazioni”, ha affermato

La Corea del Nord ha respinto le richieste degli Stati Uniti per un ritorno ai negoziati sui suoi programmi di armi e ha cercato a lungo la revoca delle sanzioni che ostacolano la sua economia.

Foto gCaptain

Giuliano Longo
Direzione editoriale l'Unità, commissione parlamentare legge editoria 1980. CDA Sipra rai. Direzione comunicazione PCI. Amministratore delegato Paese Sera quotidiano. Direzione editoriale quotidiano Liberazione. Editore di Time out Roma. No Limits supplemento de l'Unità. Direttore editoriale free Press Cinque giorni successivamente Cinque Quotidiano
RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments