lunedì, Settembre 27, 2021
HomeScienze e TecnologiaGE Aviation progetta stampa 3D pezzi di ricambio jet da combattimento

GE Aviation progetta stampa 3D pezzi di ricambio jet da combattimento

La produzione additiva per parti di aeromobili stampate in 3D funziona fondendo sottili strati di polvere metallica con un raggio laser o di elettroni per realizzare un prodotto finale, lo riferisce Jeanne Schweder per Automation World.

L’adozione di nuove tecnologie di produzione ha spesso dimostrato di essere un punto di svolta per le aziende che cercano di entrare in un nuovo mercato o di mantenere la propria leadership in uno esistente.

Per GE, la stampa 3D è l’ultimo strumento per stare al passo con i suoi concorrenti nel settore aeronautico. Sebbene gli ingegneri di GE Aviation avessero originariamente sviluppato il motore per il bombardiere supersonico B-1, nel 1970 l’azienda non era più considerata un fornitore leader.

Questa opinione è cambiata negli anni ’80 quando GE Aviation ha progettato un nuovo motore attorno al nucleo del B-1 per fornire all’aeronautica americana i sistemi di propulsione per i suoi aerei da combattimento F-16 e F-15. Decenni dopo, quei motori a reazione F110 alimentano ancora la maggior parte dei caccia F-16 in prima linea.

Per mantenere la sua flotta in volo, l’aeronautica americana cerca continuamente i modi migliori per procurarsi parti, compresi pezzi di ricambio cruciali per aerei che sono in servizio da decenni.

Ecco perché il Rapid Sustainment Office (RSO) dell’Air Force è stato ricettivo quando i rappresentanti di GE Additive si sono rivolti a loro l’anno scorso con l’idea di realizzare alcune parti con la stampa 3D.

Foto e fonte Intelligent&Aerospace

Giuliano Longo
Direzione editoriale l'Unità, commissione parlamentare legge editoria 1980. CDA Sipra rai. Direzione comunicazione PCI. Amministratore delegato Paese Sera quotidiano. Direzione editoriale quotidiano Liberazione. Editore di Time out Roma. No Limits supplemento de l'Unità. Direttore editoriale free Press Cinque giorni successivamente Cinque Quotidiano
RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments