lunedì, Settembre 27, 2021
HomeTrasportiSampierdarena manda in crisi nodo ferroviario di Genova

Sampierdarena manda in crisi nodo ferroviario di Genova

Sampierdarena per quasi tutto il mese di agosto 2021 rischia di penalizzare fortemente i trasporti merci nel nodo ferroviario di Genova. Sui fascicoli linea di Rfi viene indicato come Quadrivio Torbella, uno dei bivi essenziali del nodo genovese, quello che mette in relazione  Sampierdarena smistamento e quindi i raccordi merci con le linee ferroviarie verso nord.

Anche il Quadrivio Torbella è interessato dai lavori che coinvolgono tutto il nodo ferroviario genovese e quindi con ricadute sulla circolazione e su tutti i binari di Sampierdarena.

A farne le spese è la stazione di Genova Marittima Bacino (da non confondere con la stazione Marittima crocieristica) che resterà chiusa dal 9 al 29 agosto 2021. I terminal Sech e GPT (gruppo Spinelli) non potranno più operare durante tutto questo periodo coinvolgendo. 

Indirettamente  altri terminal genovesi costretti a percorrere l’itinerario di Ovada, oppure in alternativa devono invertire la marcia a Principe o Brignole non potendo più passare per Torbella.

Secondo gli operatori queste limitazioni non ci sarebbero state se fosse nuovamente operativa la via, e relativo scalo, del Campasso, una delle altre opere di cui è prevista la riapertura nell’ambito dei lavori sul nodo ferroviario di Genova con il risultato che , tra lavori in corso e limiti infrastrutturali, il nodo genovese per il mese di agosto può considerarsi parzialmente fuori uso.

Queste limitazioni rischiano di penalizzare ancora di più il trasporto dei container via ferrovia,  vale a dire circa il 15% del totale dei container movimentati al netto dei trasbordi tra nave e nave, concentrati in maggioranza nel terminal PSA Genova Pra’, mentre il resto a Sampierdarena.

Un altro limite oggettivo per la modalità ferroviaria è rappresentato dalla distribuzione geografica concentrata tra Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna, con un raggio limitato tra i 100 e i 150 chilometri, distanze poco competitive per i treni merci anche se ben gestiti e con pochi vuoti come quelli attuali.

Foto Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale

Giuliano Longo
Direzione editoriale l'Unità, commissione parlamentare legge editoria 1980. CDA Sipra rai. Direzione comunicazione PCI. Amministratore delegato Paese Sera quotidiano. Direzione editoriale quotidiano Liberazione. Editore di Time out Roma. No Limits supplemento de l'Unità. Direttore editoriale free Press Cinque giorni successivamente Cinque Quotidiano
RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Most Popular

Recent Comments