Il network di Polizie europee Roadpol ha diffuso i risultati della campagna di controlli su strada Truck & Bus attuata in Europa tra l’8 e il 15 febbraio 2021.

Le pattuglie europee della Polizia stradale hanno controllato durante quella settimana 240.924 veicoli industriali e 88.505 autobus, rilevando un aumento delle manomissioni del cronotachigrafo rispetto alla campagna precedente, svolta nell’ottobre 2020.

Lo strumento effettua una misurazione di tre parametri: velocità del veicolo, tempi di guida dell’autista, distanza percorsa.

A febbraio, gli agenti hanno infatti rilevato 4255 casi di gestione scorretta dell’apparecchio e 796 casi di manomissione, contro 321 manomissioni scoperte a ottobre 2020, su 206.304 camion controllati.

Le violazioni complessive sui veicoli industriali sono state 66.919 (con un tasso del 26,93%) e in 1769 casi gli agenti hanno impedito al veicolo di proseguire il viaggio fino al ripristino delle condizioni dei veicoli o del carico. Praticamente, gli agenti hanno rilevato una violazione su tre camion fermati.

La maggior parte delle infrazioni sono state riscontrate nella velocità, nelle condizioni tecniche e nelle regole sui tempi di guida e di riposo.

In particolare, 10.773 camionisti hanno violato le norme sui tempi di guida e di riposo, mentre 116 autisti guidavano sotto l’effetto di alcool e 34 di droghe. In 3969 camion gli agenti hanno trovato gravi difetti tecnici e 2072 veicoli erano in sovraccarico, mentre in 1315 il carico era fissato male.

 

 

AGC GreenCom 22 Luglio 2021 9:28