Mercoledì 21 luglio è una giornata di fuoco per la statale sorrentina: la strada infatti è risultata bloccata a causa dell’agitazione dei lavoratori di Fincantieri di Castellammare di Stabia – uno dei più importanti complessi cantieristici del mondo. L’incertezza sul futuro dello stabilimenti, infatti, sta togliendo il sonno ai lavoratori. Si registrano così forti disagi e traffico sulla SS145 sorrentina all’altezza del Castello Medievale.

La RSU di fabbrica, a seguito degli incontri con l’autorità portuale, con le istituzioni locali e regionali riguardo quello che per noi sta diventando una vera e propria vertenza, rinnova lo stato di agitazione con blocco di tutte le forme di straordinario, e proclama tre ore di sciopero, dalle 9 alle 12, per mercoledì 21 luglio con sit-in sulla statale sorrentina all’altezza del Castello.

Dai tavoli sta emergendo un vero e proprio progetto di ridimensionamento delle capacità produttive del cantiere, che nel breve porterà un ulteriore abbassamento dei livelli occupazionali. Fincantieri è una realtà del territorio campano e pretendiamo che il suo sviluppo deve essere garantito da tutte le istituzioni. Le ditte appaltatrici seguiranno le stesse modalità“, si legge nel comunicato sindacale.

Nella foto Finsider  cantiere Castellammare

AGC GreenCom 22 Luglio 2021 8:42