Oltre un miliardo di euro perso nel periodo di marzo-settembre 2020: questa è la stima del Rapporto e Bilancio sociale 2020 dell’Enac del danno economico del settore aereo a seguito delle restrizioni contro la pandemia di quel periodo, oltre ad un processo di aggiornamento e revisione della pianificazione strategica e pluriennale delle opere.

La riduzione dei passeggeri che hanno viaggiato sulle linee aeree rispetto al 2019 è stata pari al -72,5%, con Ryanair prima compagnia per numero di viaggiatori trasportati (11.836.904), seguita da Alitalia, che ne presenta poco più della metà (6.514.579), e EasyJet (3,5 milioni), mentre gli scali con maggior traffico sono Fiumicino (9,7 milioni di persone) e Milano Malpensa (7,2 milioni).

AGC GreenCom 20 Luglio 2021 17:57