La prima sprint qualifying della storia della Formula 1 – una gara di 100 km per stabilire la griglia di partenza di quella di domenica – è risultata nella pole position di Max Verstappen (Red Bull), beffando alla prima curva Lewis Hamilton (Mercedes). Inoltre, grazie al regolamento che premia i primi tre, l’olandese allunga il suo vantaggio in classifica sul campione del mondo in carica di un punto (185-152).

Terzo classificato Valtteri Bottas (Mercedes), dietro al quale si piazza un ottimo Charles Leclerc, che dimostra la forza della Ferrari anche sul passo gara. Quinta e sesta le McLaren di Lando Norris e Daniel Ricciardo, mentre settimo è uno strepitoso Fernando Alonso (Alpine), che ha bruciato innumerevoli piloti alla partenza. Delusione immensa per l’altro ferrarista Carlos Sainz, costretto ad accontentarsi di un’undicesima posizione in griglia dopo essere stato spinto fuori dal tracciato nelle prime fasi di sprint qualifying da George Russell (Williams).

Prima vera “vittima” di questo nuovo format è sicuramente Sergio Perez, prima autore di un fuori pista e poi costretto a ritirare la sua Red Bull, e quindi a partire domani dall’ultima posizione nello schieramento.

Un esperimento particolare – con una valutazione piuttosto positiva da parte di Hamilton –, durante il quale si sono sottolineate alcune criticità in vista della gara di domani – tra cui l’evidente blistering sulle gomme della Red Bull di Verstappen e di entrambe le Mercedes –, che verrà ripetuto anche al Gran Premio d’Italia, a Monza, e al Gran Premio di San Paolo, sul circuito d’Interlagos.

Il Gran Premio di Gran Bretagna sarà trasmesso domenica 18 luglio 2021 in diretta su Sky Sport F1 e in streaming su Now Tv e Sky Go dalle ore 16:00 e in differita sul digitale terrestre su TV8 dalle 19:00.

Foto Red Bull Racing

AGC GreenCom 17 Luglio 2021 18:25