15.4 C
New York
giovedì, Ottobre 21, 2021

Buy now

spot_img

Cloud Pubblica Amministrazione, alleanza fra Almaviva e Aruba

Almaviva e Aruba hanno presentato una manifestazione d’interesse congiunta al ministero dell’Innovazione (Mitd) per la realizzazione e gestione del Polo Strategico nazionale Cloud Nazionale.

Previsto dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, il Polo Strategico Nazionale (PSN) si presenta come una infrastruttura dedicata in cloud, localizzata sul territorio nazionale e all’avanguardia per prestazioni e sicurezza, sul quale migrare dati e servizi strategici della pubblica amministrazione, a supporto del processo di trasformazione digitale con strategia “cloud first”.

Il Polo sarà di fatto una nuova infrastruttura che sarà gestita da un operatore economico selezionato attraverso l’avvio di un partenariato pubblico-privato su iniziativa di un soggetto proponente (la Cassa depositi e prestiti, controllata dal ministero dell’Economia) e non dunque attraverso una gara, come molti addetti ai lavori pensavano visto che fino a poco tempo fa il governo non aveva indicato la strada di un partneriato pubblico-privato.

Almaviva ed Aruba – è scritto nel comunicato in cui le due società annunciano di aver presentato la manifestazione d’interesse – “intendono proporre una soluzione tecnologica e di servizio innovativa per la costituzione del Polo Strategico Nazionale al servizio delle Pubbliche Amministrazioni Centrali, delle Asl e delle principali amministrazioni locali, orientata alla centralità di cittadini e imprese, in linea con le linee guida AgID e gli obiettivi strategici indicati nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza”.

“L’esperienza delle due aziende – interamente a proprietà e a guida italiana – sui temi infrastrutturali, cloud e di trasformazione, – scrivono Almaviva e Aruba – punta alla nascita di una Cloud Factory che possa fungere da motore di innovazione e rivoluzione digitale del Sistema Paese, garantendone al contempo la velocità, la qualità e la sicurezza necessarie ad un cambiamento efficace, sostenibile e strutturale”.

La scelta di due aziende interamente a proprietà  italiana indica che il Governo Draghi, intende favorire una soluzione nazionale senza l’apporto colossi esteri del settore (Google, Aws e Microsoft che pure saranno presenti nella soluzione indicata dallo stesso Ministro Vittorio Colao.

L’operazione, seguita dal Direttore Generale del Tesoro, Alessandro Rivera, è stata affidata alla Cassa depositi e prestiti, ora guidata dall’Amministratore Delegato Dario Scannapieco nominato dall’esecutivo Draghi al posto di Fabrizio Palermo.

Una direzione che esclude  per il Cloud  Fincantieri, che aveva stretto con Aws e Almaviva visto che il gruppo guidato dall’ad, Giuseppe Bono è controllato da “Cdp Industria” controllata di Cassa depositi e prestiti.  

Secondo gli analisti è significativa la scelta di Aruba di allearsi con Almaviva per il Cloud della Pubblica amministrazione mentre nelle settimane precedenti aveva annunciato un accordo con Leonardo, gruppo presieduto da Luciano Carta  che aveva stretto una partnership tecnologica con Microsoft.

Aruba – sottolinea l’Ansa – possiede esperienza nello sviluppo e nella gestione delle infrastrutture di Data Center, di proprietà, con strutture e impianti conformi ai massimi standard di sicurezza del settore  e localizzati su territorio nazionale.

Almaviva invece  gestisce molti sistemi in Cloud e ha gestito processi di trasformazione da infrastrutture legacy ad architetture moderne che hanno coinvolto importanti sistemi mission critical. Nel complesso, i Data Center della società che ospitano questi servizi sono parte delle Infrastrutture Critiche Nazionali, mentre è noto che il gruppo fondato dalla famiglia Tripi da sempre si muove con successo fra con istituzioni pubbliche e ministeri.

Nella foto la Home di Almaviva

Giuliano Longo
Direzione editoriale l'Unità, commissione parlamentare legge editoria 1980. CDA Sipra rai. Direzione comunicazione PCI. Amministratore delegato Paese Sera quotidiano. Direzione editoriale quotidiano Liberazione. Editore di Time out Roma. No Limits supplemento de l'Unità. Direttore editoriale free Press Cinque giorni successivamente Cinque Quotidiano

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
2,990FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles