ART (Autorità di Regolazione dei Trasporti  accoglie l’impegno di RFI ad adottare, dal 1° gennaio 2022, il nuovo sistema di controllo delle prestazioni del trasporto ferroviario e del funzionamento della rete, basato su un algoritmo di calcolo che nel premiare maggiormente le imprese più virtuose, favorisce l’uso efficiente dell’infrastruttura

 L’Autorità, con Delibera n. 101/2021, ha approvato gli impegni che Rete Ferroviaria Italiana ha proposto per chiudere il procedimento avviato da ART a suo carico per la violazione di specifica prescrizione fissata dall’Autorità.

Il procedimento, avviato a seguito dell’attività di vigilanza dell’ART sugli atti di regolazione adottati, ha riguardato, in particolare, la mancata adozione, da parte di RFI, del nuovo sistema di controllo delle prestazioni del trasporto ferroviario, previsto per l’entrata in vigore dell’orario di servizio 2020/2021.

Rete Ferroviaria Italiana si è impegnata ad eliminare l’applicazione delle penali per soppressione di servizi di trasporto riconducibili a responsabilità delle imprese a partire dal 12 dicembre 2020 e, contestualmente, ad integrare il nuovo sistema di controllo delle prestazioni del trasporto ferroviario, a partire dal 1° gennaio 2022, con un algoritmo di calcolo che premia maggiormente le imprese ferroviarie più virtuose, favorendo così un uso più efficiente dell’infrastruttura.

L’Autorità, nell’esercizio delle proprie competenze istituzionali, vigilerà sull’ effettiva attuazione degli impegni assunti da Rete Ferroviaria Italiana.

 

AGC GreenCom 16 Luglio 2021 10:35