15.4 C
New York
giovedì, Ottobre 21, 2021

Buy now

spot_img

Voli spaziali, pronti per fare turismo e soldi, tanti….

I prossimi viaggi di Richard Branson e Jeff Bezos avviano un nuovo e costoso genere di viaggi arruolando molte startup e imprenditori

L’11 luglio Richard Branson era a bordo con altre 5 persone per il volo spaziale della sua VssUnity,  mentre il 20 di questo mese sarà la volta di Jeff Bezos che con la New Shepard punta ad arrivare più in alto della concorrenza britannica, superando la linea di Kármán,  limite posto a 100 chilometri di altezza oltre la quale, per la Fédération Aéronautique Internationale, si può dire di essere davvero andati nello spazio.

Impossibile dire con precisione quanto valga questo futuristico settore, ma , ma molti analisti concordano nel dire che il suo valore economico crescerà in fretta e diventerà un’industria globale d nell’arco dei prossimi 10-20 anni.

Secondo il recente report Space tourism global market citato da Wired,t,  il turismo spaziale ha già raggiunto un giro d’affari di 651 milioni di dollari nel 2020 con una aspettative di 1,7 miliardi entro il 2027.  Secondo questo report, solo il turismo suborbitale dovrebbe avere un tasso annuo di crescita del 15,6% da qui al 2027, arrivando a valere buona parte del mercato complessivo (1,5 miliardi di dollari).

Si prevede che la Cina assorba la maggior parte del giro d’affari, arrivando nel 2027 a 401,6 milioni di dollari, con una crescita attesa del 19,7% annuo nei prossimi sei anni. In Europa la Germania sarà il mercato più appetibile, con un cagr atteso pari a 11,9%.

In corsa per lo spazio ci sono solo i nomi più noti come SpaceX di Elon Musk, Blue Origin di Jeff Bezos e Virgin Galactic,  quotata alla Borsa di New York dove il 25 giugno il titolo ha raggiunto il suo massimo storico (55,91 dollari), dopo il via libera per il trasporto passeggeri da parte della Federal aviation administration. Ma nella  industria del turismo spaziale ci sono anche molte startup.

Tra queste c’è l’americana  Orbital Assembly Corp, una startup americana che vuole sviluppare sistemi di costruzione nello spazio. Tra questi, entro il 2027, la Voyager Station, dotato di gravità artificiale e in grado di ospitare fino a 400 persone, con l’idea che possa fungere anche da albergo.

La Voyager Station verrebbe collocata nell’orbita bassa terrestre (la stessa della Stazione spaziale internazionale, Iss) e sarà costruita grazie all’impiego di robot. La Space Perspective, una startup che a fine 2020 ha raccolto 7 milioni di dollari di investimenti iniziali, sta lavorando sulla gigantesca mongolfiera Neptune  in grado di portare 8 persone per volta, chiuse all’interno di una capsula. Primo volo previsto verso la fine del 2024. Ma i biglietti saranno in vendita forse già a fine 2021, al prezzo di 125mila dollari a persona. Una cifra considerevole, ma finora la più economica sul mercato.

Axiom Space ha l’obiettivo: costruire la prima stazione orbitale privata a scopo sia ricettivo, sia di ricerca. Per questo ha stretto un accordo con la Nasa per aggiungere moduli privati alla Iss. Moduli che diventeranno poi indipendenti dalla stazione internazionale, il cui pensionamento è previsto intorno al 2028. La Axiom Station dovrebbe essere completata entro la fine degli anni Venti. Axiom sarà anche responsabile del primo volo spaziale interamente commerciale diretto alla Iss, previsto per gennaio 2022. La navicella sarà una Crew Dragon di SpaceX e sul volo ci saranno quattro persone, che rimarranno sulla stazione orbitale per otto giorni.

Per quanto riguarda i tour operator c’è la Space Adventures, che esiste dal  1998, azienda privata è stata responsabile del volo di Dennis Tito, imprenditore e primo “turista” spaziale, che nel 2001 che  pagò 20 milioni di dollari per vivere nello spazio poco meno di otto giorni, a bordo della Iss.

Attualmente il tour operator sta organizzando un nuovo volo turistico sulla Iss. A bordo ci saranno 4 persone ed è in partenza nel 2023. Il vettore sarà la Crew Dragon di SpaceX. La novità è che un passeggero  potrà fare una camminata nello spazio, diventando così il primo non-astronauta al mondo a provare l’emozione costosissima di una space walk.

Foto Wikipedia VSS Unity

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
2,990FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles