ENEA e Shell Energy Italia uniscono le forze per la ricerca e lo sviluppo di tecnologie innovative nel campo dell’idrogeno. La collaborazione tra le due parti sarà triennale e riguarderà la produzione di soluzioni energetiche sostenibili, l’incentivazione della conversione a idrogeno dei processi industriali, oltre alla formazione di gruppi per attività di ricerca, studi di fattibilità congiunti e analisi degli impianti industriali ad alto consumo di energia nei settori acciaio, cemento, vetro, ceramica, carta e alluminio.

Importante saranno inoltre i progetti di elettrolisi dell’acqua integrati ed alimentati dalla generazione di energia rinnovabile solare, i processi di stoccaggio dell’idrogeno e l’utilizzo nelle reti di distribuzione del gas.

Secondo Giorgio Graditi, Direttore del Dipartimento ENEA di Tecnologie Energetiche e Fonti Rinnovabili: “Quest’intesa con Shell Energy Italia consentirà di sviluppare tecnologie e soluzioni innovative con un partner di rilievo internazionale in progetti per la produzione di idrogeno in Europa e nella decarbonizzazione di grandi clienti industriali in Italia. L’utilizzo sistematico dell’idrogeno verde è strategico per ridurre l’impatto ambientale e raggiungere gli obiettivi degli accordi di Parigi sul clima, del Green Deal e del Piano Nazionale Integrato per Energia e Clima”.

“La partnership strategica con un grande player quale ENEA è espressione concreta della volontà e dell’impegno di Shell nel sostenere la trasformazione del sistema energetico verso tecnologie low carbon”, è quanto detto da Massimiliano Mannino, Presidente di Shell Energy Italia.

Foto ENEA

AGC GreenCom 9 Luglio 2021 19:01