31 C
New York
domenica, Giugno 26, 2022
spot_img

Dall’ETH di Zurigo un nuovo condensatore per produrre acqua potabile

Mai come in periodi di caldo afoso come ora, ci si rende conto di quanto sia preziosa l’acqua e si moltiplicano le tecniche di produzione idrica, soprattutto acqua potabile, tentativi che spesso richiedono dispositivi che consumano molta energia. I generatori di acqua atmosferica (atmospheric water generator), sono apparecchi in grado di estrarre l’acqua dall’umidità atmosferica e renderla potabile, usando tecniche di essiccazione oppure di raffreddamento.

Un gruppo di ricercatori dell’ETH di Zurigo, ha creato un nuovo condensatore che produce acqua potabile dall’umidità, capace di funzionare 24 ore su 24 (esistevano già condensatori in grado di sfruttare l’escursione termica giorno/notte, chiamate tecnologie “passive”, però il processo di estrazione era possibile nelle ore buie), e cosa ancora più importante, senza energia. Gli scienziati hanno integrato nel loro generatore, un pannello di vetro rivestito da strati di polimero e argento, al centro di un cono anti-radiazioni.

La speciale copertura riflette la radiazione solare e irradia il calore attraverso l’atmosfera verso lo spazio esterno. In questo modo, anche sotto un sole cocente, può raffreddare il dispositivo fino a 15 gradi Celsius sotto la temperatura ambiente. Nella parte inferiore del pannello, l’umidità dell’aria si condensa in acqua che viene raccolta. I test hanno anche dimostrato che la nuova tecnologia produce almeno il doppio di acqua rispetto alle migliori tecnologie passive, con un pannello di soli 10 cm di diametro, eroga 4,6 millilitri di acqua al giorno. Dispositivi più grandi, con vetri più grandi potrebbero raccogliere ogni ora, fino a 9,53 decilitri per metro quadrato di ogni lastra.

Articoli Correlati

Stay Connected

0FansLike
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Ultimi Articoli