28.7 C
New York
lunedì, Giugno 27, 2022
spot_img

Agricoltura sociale, sviluppi per Città di Castello

Lunedì 28 giugno alle ore 15:00 in diretta streaming sul canale YouTube della Fondazione Villa Montesca, gli amministratori di Città di Castello Luciana Bassini Assessore alle Politiche Sociali e Luca Secondi Vicesindaco e il Presidente della Fondazione Villa Montesca Angelo Capecci si confronteranno con esperti di settore e porteranno all’attenzione dell’Assessore regionale Roberto Morroni l’idea di agricoltura sociale che l’Alto Tevere vorrebbe identificare per sviluppare, a partire da settembre 2021, un tavolo europeo di discussione nell’ambito del progetto europeo PAS “Promoting sustainable Agriculture and Social programs” finanziato all’interno del Programma europeo COSME dalla Commissione europea.

L’ incontro si terrà online in diretta streaming al fine di assicurare la massima prudenza nei confronti dell’emergenza Covid e anche per garantire la presenza del maggior numero possibile di operatori ed esperti del settore dell’agricoltura sostenibile. Il tema verrà introdotto dalla relazione di Maria Rita Bracchini, responsabile dell’area progettazione europea della Fondazione Villa Montesca che è tra i promotori del progetto. Interverranno oltre agli Amministratori locali anche Bianca Maria Torquati dell’Università di Perugia ed Enrico Libera, project developer di Aris Formazione e Ricerca. L’incontro sarà anche occasione di presentare due esempi concreti di agricoltura sociale sostenibile presenti nel territorio dell’Alto Tevere, che potranno essere di utile riferimento a tutte le realtà del mondo della cooperazione che avranno intenzione di procedere ad elaborare un’iniziativa in questo ambito. Sono previsti infatti gli interventi di Marco Romanelli della Cooperativa Agricola Sociale La Rondine a Maccarello e di Pierluigi Bruschi della Cooperativa Agricola Sociale l’Albero di Zaccheo. Il workshop si concluderà con un intervento di Luciano Veschi nella sua qualità di Presidente della neonata associazione Ra2m, ente del terzo settore, una nuova iniziativa che prende spunto dalla vitale progettazione sociale dell’Alto Tevere per mettere insieme risorse possibili per organizzare una risposta creativa alla necessità che si presenterà nei prossimi mesi di gestire i fondi dell’iniziativa Next generation Europe, che rappresenta il quadro europeo alla proposta italiana di Piano nazionale di ripresa e resilienza.

Articoli Correlati

Stay Connected

0FansLike
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Ultimi Articoli