L’Organizzazione internazionale protezione animali (Oipa) di Roma chiede la rimozione dell’installazione Dal panino si va in piazza in piazza San Giovanni della Malva, a Trastevere che, più che rappresentare “un atto aggregativo e itinerante del consumare il cibo all’aperto”, come affermano gli organizzatori, è un insulto anzitutto agli animali ma anche a chi li ama e non li mangia.

«Abbiamo ricevuto molte telefonate di protesta, e non solo da parte di vegetariani e vegani, ma anche da persone che forse ora ci penseranno due volte prima di mangiare la porchetta che, ricordiamolo, altro non è che un cucciolo di maiale arrostito intero per poi essere affettato», dichiara Rita Corboli delegata dell’Oipa di Roma. «Si tratta di una “creazione” che, se voleva celebrare una “tradizione alimentare romana”, speriamo che stia contribuendo invece a demolirla».

L’Oipa evidenzia come questa “opera” sia stata scelta per la rassegna dagli organizzatori della Rome University of Fine Arts (Rufa), insieme al Municipio Roma 1 | Centro, al Ministero della Cultura e al Ministero del Turismo. «Ieri la presidente del Municipio Roma 1Sabrina Alfonsi, ha eliminato dalla sua pagina Facebook il post in cui, addirittura con l’hashtag #solocosebelle, presentava l’installazione da lei stessa inaugurata», continua Rita Corboli dell’Oipa di Roma. «Speriamo che a questa rimozione virtuale dalla sua pagina social segua la rimozione reale dell’oggetto dalla piazza».

AGC GreenCom 23 Giugno 2021 13:30