Jeff Bezos finanzia con 19,5 milioni di dollari un impianto di fusione nucleare pulita ed economica in Inghilterra. Dall’e-commerce, lo shopping on line alla costruzione di un impianto-pilota di fusione nucleare su larga scala nell’Oxfordshire.

È lo stesso processo che avviene all’interno delle stelle, come ad esempio il sole, gli isotopi degli atomi di idrogeno si fondono per creare elio, creando un’enorme quantità di calore. Alcuni di questi isotopi possono essere trovati nell’acqua marina mentre altri nel litio e questo garantirebbe infinite risorse di energia pulita abbattendo le emissioni di CO2, il rischio di incidenti e crolli degli impianti e assenza di scorie nucleari.

Insieme al fondatore di Amazon, la società canadese General Fusion si occuperà della realizzazione dell’impianto, usando la nuovissima tecnologia “Magnetized Target Fusion” che dovrebbe garantirne il successo. (Fino ad ora infatti non si è ancora riusciti a creare una reazione di fusione controllata che sviluppi più energia di quanta ne sia servita per far iniziare il processo).

La struttura sorgerà nel Campus di Culham, sede del programma nazionale di ricerca sulla fusione nucleare, e avrà scopi dimostrativi, ma la sfida è di trasformare questa reazione in una fonte di energia commercialmente appetibile.

AGC GreenCom 20 Giugno 2021 15:00