Il magnete più potente del mondo sarà a disposizione del progetto ITER, (International Thermonuclear Experimental Reactor) e sta già per arrivare al “cantiere” dell’esperimento, in Francia. Il primo dei sei moduli è ora in viaggio dalla fabbrica della General Atomics in California.

Questo magnete da 1.000 tonnellate può generare un campo magnetico che sarebbe circa 280.000 volte più forte del campo magnetico terrestre e si spera si possa sfruttare l’energia prodotta durante la fusione. All’interno del reattore gli atomi di idrogeno si fonderanno insieme per creare atomi di elio. Questo processo genererà una quantità incredibile di energia, utilizzata per generare elettricità.

Fino ad oggi, il progetto non è stato un successo e questi processi hanno utilizzato più energia di quella prodotta dai reattori, ma i ricercatori sono fiduciosi che il progetto ITER funzionerà. L’obiettivo è quello di ottenere il “Primo Plasma” nel 2025 per testare il suo funzionamento iniziale, per poi funzionare alla sua massima potenza entro il successivo decennio. Il magnete che sta per arrivare in Francia (smontato) sarà alto 18 metri, largo 4,2 metri e conterrà 43 chilometri di superconduttori.

AGC GreenCom 18 Giugno 2021 11:00