Viaggiare sul Treno della Dolce Vita è un modo speciale per avere esperienze di viaggio uniche in diversi luoghi del nostro territorio per raggiungere aree turistiche o meno conosciute a bordo di carrozze di lusso. Tutto godendo del massimo comfort e secondo i più alti standard a cinque stelle.

Il primo progetto di turismo su rotaia con un’offerta luxury è stato presentato oggi da Paolo Barletta CEO Arsenale SpA., società attiva nell’hospitality di lusso, e da Luigi Francesco Cantamessa Armati, direttore generale Fondazione Fs e Luigi Corradi amministratore delegato e Direttore Generale di Trenitalia (Gruppo FS Italiane), alla presenza del ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti, del ministro del Turismo Massimo Garavaglia, dell’assessore Lavori Pubblici e Tutela del Territorio, Mobilità Regione Lazio Mauro Alessandri, con i saluti di benvenuto dellaSindaca di Roma Virginia Raggi.

Si apre così una nuova frontiera nel mercato dell’hospitality di lusso, declinato sulla fortissima capacità di attrazione del territorio italiano grazie alle sue caratteristiche (mari, laghi, colline, montagne, borghi e località storiche, città d’arte, offerte enogastronomiche regionali, oltre che il clima mediterraneo) e sulla via del turismo lento, sostenibile e più autentico, grazie al quale raggiungere “il bello più segreto” dell’Italia. Elementi che oggi, dopo il periodo di crisi pandemica, diventano fondamentali per la crescita ed il rilancio del turismo in Italia.

Con investimenti già attivi e un portafoglio di Hotel di lusso di prossime aperture che comprende, tra gli altri, Soho House e Orient Express (ex Hotel de La Minerve) a Roma, Rosewood a Venezia e il Santavenere a Maratea, Arsenale avvia la sua seconda divisione nel settore del turismo. Il progetto conferma la strategia di sviluppo della società che, oltre alla valorizzazione di asset italiani di pregio nel settore del lusso a fianco dei più grandi brand internazionali, integra la sua capacità di offerta premium per creare una nuova ospitalità all’avanguardia di altissimo livello, pronta ad affrontare le sfide del mercato turistico del prossimo futuro.

“Viaggiare in treno per visitare l’Italia da Nord a Sud significa scegliere un mezzo sicuro ed ecosostenibile, tutelando l’ambiente e riscoprendo i luoghi più affascinanti, nascosti e inconsueti della Penisola”, ha detto Luigi Corradi, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Trenitalia. “Il Treno della Dolce Vita è un progetto che va proprio in questa direzione, portando sulle rotaie una nuova forma di turismo slow di lusso, per valorizzare le bellezze del nostro Paese, dalle grandi città d’arte alla piccola provincia”.

“Il valore aggiunto di questo treno speciale – ha detto Luigi Francesco Cantamessa Armati direttore generale Fondazione Fs – è proprio quello di riuscire a garantire una visione speciale del paesaggio circostante attraverso percorsi unici che è possibile godere soltanto dal finestrino del treno”.

 

AGC GreenCom 15 Giugno 2021 15:34