E’ vero e proprio allarme consumi in Italia, con la spesa delle famiglie che nel 2021 registra una flessione del -3,4%. Lo afferma Assoutenti, commentando i dati diffusi oggi dall’Istat.

“Archiviato un 2020 disastroso sul fronte dei consumi, il vero allarme è rappresentato ora dai dati del 2021 che registrano spese ancora in calo fino al -7,5% al netto di alimentari e abitazione – spiega il presidente Furio Truzzi – Numeri allarmanti perché la ripresa economica dell’Italia passa inevitabilmente per la ripresa dei consumi da parte dei cittadini che, purtroppo, ad oggi risultano ancora ben al di sotto delle aspettative”.

“Il Governo deve intervenire per sostenere la spesa delle famiglie, attraverso misure in grado di ridare potere d’acquisto ai nuclei impoveriti a causa del Covid, incentivando in particolar modo i consumi primari e quelli sostenibili a beneficio dell’intera collettività – prosegue Truzzi – Ricordiamo che oggi il 60% delle famiglie italiane dichiara difficoltà ad arrivare alla fine del mese, una situazione che ha evidenti ripercussioni sul fronte dei consumi e rappresenta una pesante zavorra per l’economia italiana”.

AGC GreenCom 9 Giugno 2021 16:00