La transizione energetica accelera con la mobilità elettrica. Key Energy, il salone dedicato alle energie rinnovabili, efficientamento energetico e città sostenibili di Italian Exhibition Group, potenzia la sezione dedicata alla e-mobility portando a fattor comune filiere industriali, mercato dei servizi, risposta delle pubbliche amministrazioni, casi di studio di investimenti sul territorio.

La terza Digital Green Week, su piattaforma digitale dal 18 al 20 maggio scorsi, ha fatto emergere uno scenario espansivo, che coglie il momento favorevole del recente investimento nella “Motor Valley” emiliana della joint-venture sino-americana Silk FAW, che realizzerà in Italia l’impianto produttivo e di ricerca per due supercar elettriche.

La crescita della quota di ibride o full electric nelle flotte aziendali, l’accelerazione della rete infrastrutturale di colonnine di ricarica, la cornice macroeconomica del PNRR che ha nella transizione ecologica una delle missioni basilari per scaricare a terra i 209 miliardi destinati all’Italia del piano Next Generation Eu, ma che pare non dedicare grande attenzione all’automotive. Il fattore di crescita, rilevano invece imprese e associazioni, c’è. Alla mobilità elettrica è perciò dedicata un’intera sezione della 14ª edizione di Key Energy, dal 26 al 29 ottobre prossimi nel quartiere fieristico di Rimini, in contemporanea con Ecomondo.

Lungo la “Motor Valley”, si completa la geografia produttiva da Bologna a Parma con l’entrata in scena di Reggio Emilia che accoglie con l’investimento industriale da 1,5 mld di euro della joint-venture Faw Silk. Dal 2023 entreranno in produzione le supercar elettriche Hongqi S9 e S7 che avranno mercati globali e centro di ricerca radicato in Emilia. È il punto di avvio della tavola rotonda digitale promossa da Vaielettrico di Mauro

Ecosistema di servizi. La terza Digital Green Week di IEG ha segnato lo stato dell’arte del segmento di mercato più promettente per l’auto elettrica e ibrida in Italia: le flotte aziendali. La pietra miliare è la survey di Fleet Magazine “La carica dei 102” condotta su un campione di 102 fleet manager per circa 120 mila veicoli, che indica un’espansione del 250% di veicoli ibridi (mild, full e plug-in) nei prossimi 12 mesi per oltre 4.400 veicoli. Il combinato disposto di adesione aziendale alla sostenibilità ambientale, leva fiscale e sempre maggiore capillarità della rete di ricarica è il propulsore di questa crescita attesa, soprattutto nel passaggio dal pool sharing al fringe benefit.

Cambio radicale anche nella gestione delle flotte, con software house che affiancano i mobility manager nella reportistica dei costi di gestione e nella pianificazione e scelta dei modelli. Infine, è dall’usato aziendale ci si attende una espansione anche per il mercato privato nell’arco dei prossimi quattro anni che porti a superare l’ostacolo del prezzo medio di listino attuale. Fondamentale, infine, risulterà l’integrazione fra ricarica in azienda e wall-box a casa, così come la disponibilità nelle nuove flotte di veicoli endotermici per le lunghe percorrenze in periodi limitati di tempo per i dipendenti, come indicano le case history di Poste Italiane e Enel.  

La mobilità elettrica trasforma le città: le abitazioni diventano punti di ricarica come le sedi aziendali, il “power to grid” muta i processi di approvvigionamento e distribuzione dell’elettricità tanto quanto le comunità energetiche; l’infrastrutturazione diventa capillare tanto nei contesti urbani quanto nel paesaggio dei porti turistici o addirittura nel fragile ambiente dei canali di Venezia. Il risultato è che migliora la qualità della vita, assieme all’ambiente. «Per cambiare un modello ormai insostenibile nelle aree urbane, la mobilità elettrica è la scelta più corretta.

 Infine, anche su acqua si pone il tema del rinnovo dei propulsori, con l’avvertenza che nella nautica il retrofit coinvolge la più ampia filiera della cantieristica, ma con un ciclo di vita dei battelli più lungo rispetto alle automobili, anche sul mercato dell’usato, e dunque con la necessità di politiche nazionali incoraggianti, come ha sottolineato il presidente di Assonautica Roma Antonio Bufalari.

KEY ENERGY 2021 Fiera internazionale; Organizzazione: Italian Exhibition Group S.p.A.; Periodicità: annuale; Edizione: 14ª; Date: 26–29 ottobre

AGC GreenCom 24 Maggio 2021 13:29