La luna piena del 26 maggio garantirà a tutti uno spettacolo unico. Il satellite, infatti, sarà infatti nel perigeo, ovvero il punto più vicino alla Terra da cui disterà solo 357,458 km. Sarà, quindi, possibile vedere di nuovo la “superluna” in quanto il disco lunare apparirà più grande, fino al 14% in più, con una luminosità maggiore fino al 30%.

Per l’occasione, l’Istituto Nazionale di Astrofisica organizza una diretta osservativa dedicata alla Luna in collegamento da diversi osservatori distribuiti su tutta la penisola, per la prima puntata della serie “Il cielo in salotto”, che sarà possibile seguire a partire dalle 21:30 di mercoledì 26 maggio sul canale YouTube dell’Inaf. “Sebbene così vicina alla Terra, la Luna tuttora è molto poco conosciuta: abbiamo campioni di roccia lunare e meteoriti, ma la conoscenza del nostro satellite è limitata”, commenta Maria Cristina De Sanctis dell’Inaf di Roma. “Ad esempio, ancora non abbiamo capito come effettivamente si è formata. Inoltre il sistema Terra-Luna è molto insolito nel panorama degli altri pianeti del Sistema solare e di conseguenza pensiamo ad una formazione in qualche modo molto diversa rispetto a tutti gli altri satelliti. Le ipotesi sono ancora molte e forse solo delle misure con missioni lunari dedicate potranno aiutarci a svelare il mistero della formazione della Luna”. Durante la diretta streaming, ricercatori e ricercatrici racconteranno i molteplici aspetti della Luna, compresa una panoramica sulle missioni di esplorazione spaziale passate e future.

A seguire, meteo permettendo, saranno trasmesse le osservazioni della Luna effettuate con i telescopi dalle sedi Inaf di Padova, Palermo, Roma e Trieste. In preparazione all’evento, Europlanet in collaborazione con l’Inaf ha lanciato il concorso SuperLuna Challenge, invitando il pubblico a immortalare la Luna con fotografie e disegni da condividere sui social usando gli hashtag #SuperLuna, #SuperMoon e #IlCieloInSalotto. In palio una serie di omaggi targati Esa e la possibilità di vedere il proprio capolavoro trasmesso durante la diretta. Il 26 maggio avrà luogo anche un’eclissi totale della Luna, visibile dall’Oceania e da parti dell’America e dell’Asia. Questa eclissi non sarà visibile dall’Italia.

AGC GreenCom 21 Maggio 2021 17:29