Anche nei prossimi 4 anni sarà Labromare a occuparsi della gestione armatoriale del Poseidon, piccola nave oceanografica dall’Agenzia regionale per la protezione ambientale della Toscana.
La società livornese – controllata da F.lli Neri (e partecipata dal gruppo Rimorchiatori Riuniti e da Tripmare) – si è infatti aggiudicata la relativa gara che era stata indetta da Arpat lo scorso settembre per un importo pari a 624mila euro (su 1,211 milioni a base di gara). Da evidenziare che al procedimento risulta avere partecipato anche un altro operatore.

Lunga 18 metri e larga 5,6, con 38,94 tonnellate di stazza lorda, il Poseidon è stato realizzato nel 1992 dal cantiere Crestitalia di Ameglia, in provincia di La Spezia. L’imbarcazione è un battello oceanografico progettato appositamente per svolgere attività di monitoraggio marino e costiero, che può compiere campagne oceanografiche costiere della durata di diversi giorni.
Nel suo curriculum anche i rilievi effettuati all’isola del Giglio a seguito dell’incidente della Costa Concordia.

Foto Poseidon ARPAT Toscana

AGC GreenCom 20 Maggio 2021 12:03