La Saipem 10000 sbarca su Sky e NOW. La nave della flotta Saipem si è trasformata per qualche giorno in un vero e proprio set cinematografico, per accogliere le riprese delle scene finali della serie “Anna” di Niccolò Ammaniti disponibile su Sky e NOW.

Le riprese sulla nave si sono svolte ad agosto 2020, nel pieno rispetto delle norme anti-covid, mentre la Saipem 10000 si trovava in manutenzione presso il cantiere navale di Fincantieri nel porto di Palermo. Tutti gli episodi della serie sono disponibili su Sky e NOW.

La serie Sky Original, creata e diretta da Niccolò Ammaniti e prodotta dalla Wildside, società del guppo Fremantle, in coproduzione con ARTE France, The New Life Company e Kwaï, prende vita dal romanzo omonimo dello scrittore e racconta il viaggio di Anna e del suo fratellino verso un nuovo mondo in una Sicilia apocalittica e distrutta da una pandemia che colpisce solo gli adulti. Dopo innumerevoli vicissitudini, i protagonisti si imbarcano su un pedalò per fuggire dalla Sicilia e, dopo essersi addormentati sul mezzo di fortuna, si risvegliano quando urtano lo scafo di una enorme nave, la Saipem 10000.

“Quello che sembrava la fine di tutto, può rivelarsi un nuovo straordinario inizio” afferma la voce narrante fuori campo, proprio mentre Anna e il fratellino scoprono che c’è vita sulla nave e incontrano un gruppo di persone con un neonato, scampati alla pandemia. Un messaggio di speranza per l’umanità sopravvissuta simboleggiato proprio dalla Saipem 10000.

Costruita in Corea nei cantieri Samsung di Kyungnam, la Saipem 10000 è una nave da perforazione in acque ultra-profonde, uno dei massimi esempi di alta tecnologia navale al mondo, tanto che alcuni regolamenti internazionali per la costruzione di navi dello stesso tipo sono stati redatti successivamente sulla base delle caratteristiche di questo mezzo.

Lunga 228 metri, larga 42 e profonda 19, la Saipem 10000 è stata protagonista di alcuni dei principali progetti di esplorazione offshore degli ultimi anni, tra cui la scoperta in acque egiziane di Zohr, il più grande giacimento di gas del Mediterraneo.

AGC GreenCom 19 Maggio 2021 16:00