Nuove risorse per Eurostar, Gruppo che gestisce i collegamenti ferroviari tra Gran Bretagna, Francia e Belgio attraverso l’Eurotunnel, “fortemente” provato dal mancato traffico per la pandemia. Eurostar Group, gestore unico del servizio svolto nei diversi Paesi dalle aziende consorziate che ne garantiscono l’operatività, annuncia oggi martedì 18 maggio la stipula di un contratto di rifinanziamento con i suoi azionisti e banche.

L’accordo di rifinanziamento ammonta a 250 milioni di sterline essenzialmente nella forma di capitale proprio e nuovi prestiti bancari garantiti dagli azionisti: SNCF (Ferrovie francesi), azionista di maggioranza di Eurostar, Patina Rail LLP – Consorzio costituito dalla Caisse de dépôt e investimenti del Quebec (“CDPQ”) e fondi gestiti dal team Infrastrutture di Federated Hermes- e SNCB, la compagnia ferroviaria pubblica belga. Grazie a questo rifinanziamento, Eurostar avrà l’opportunità di riprendere il percorso di crescita e di fondersi con successo con Thalys nell’ambito del progetto Green Speed3.

“SNCF Voyageurs accoglie con favore questo rifinanziamento, che è un passo importante per garantire la sostenibilità di Eurostar e il collegamento tra il continente e la Gran Bretagna – ha dichiarato Christophe Fanichet, Presidente e CEO di SNCF Voyageurs – e SNCF Voyageurs è fiduciosa nel ritorno della mobilità degli europei e nelle prospettive di una ripresa dell’attività di Eurostar”..

Da parte sua, Jacques Damas, Amministratore delegato di Eurostar, ha detto: “Questo rifinanziamento rafforza il team di Eurostar nella sua continua azione per servire i nostri viaggiatori. L’impegno, la forza finanziaria degli azionisti con le banche è il fattore chiave che ci permetterà di aumentare l’attività in linea con i miglioramenti attesi nel controllo della pandemia”

Dopo più di un anno di crisi pandemica, la società internazionale dedicata ai collegamenti tra il Regno Unito e il continente ha subito un drastico calo di clienti, maggiore di qualsiasi altro operatore ferroviario europeo o di qualsiasi compagnia aerea concorrente. Le misure di sostegno decise oggi le consentiranno di adempiere ai propri obblighi finanziari nel breve e medio termine. Eurostar agirà avendo come priorità la riconquista dei suoi clienti sulle sue linee principali tra Londra e Parigi, Bruxelles e Amsterdam, pur mantenendo un rigoroso controllo dei costi per garantire il rimborso del prestito.

A partire dal 27 maggio, Eurostar aumenterà la sua offerta a due viaggi giornalieri di andata e ritorno sulla linea Londra-Parigi, poi con un terzo servizio da fine giugno. Aumenterà la frequenza gradualmente durante l’estate, in coincidenza con l’attesa riduzione delle restrizioni di viaggio.

Foto Eurostar Group

 

AGC GreenCom 18 Maggio 2021 13:31