“Ho già fatto l’esperienza di difendere, spesso da sola, negli anni passati un asset strategico come la produzione dell’acciaio nel nostro Paese e nel Mezzogiorno, la realizzazione di un’infrastruttura strategica come Tap  (trans Adriatic Pipeline) consapevole che la questione energetica fosse eminentemente una questione geopolitica”.

Lo dice la viceministro delle Infrastrutture Teresa Bellanova nel suo intervento di oggi al primo appuntamento dell’Intelligence Week (I-Week) “Intelligenza, geopolitica e dintorni tecnologici” promossa e organizzata da Vento&Associati. 

“Acciaio, gas, agroalimentare e chissà quanti altri settori merceologici sono strategici – il nostro Paese e’ player globale e leader in centinaia di segmenti – se la loro movimentazione funziona”, continua Bellanova, ricordando che “il traffico merci via mare si stima possa raddoppiare nei prossimi trent’anni” e sebbene “abbiamo ancora un peso rilevante nella portualita’, l’Italia ha perso quote di mercato”.

Oggi, “non a caso, i porti o meglio, più opportunamente: il sistema della portualità nazionale, si configura come destinatario nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr) di importanti fondi previsti per superare limiti strutturali del sistema logistico nazionale e puntare, con determinazione, al suo rafforzamento strategico. Circa 4 miliardi di euro destinati esclusivamente ad investimenti per lo sviluppo portuale, della logistica, dei trasporti marittimi”.

In riferimento al Pnrr, sottolinea ancora la vice ministra, “non a caso parliamo di poderosa cura del ferro, di interconnessioni, di intermodalità, con una nuova centralità del Mezzogiorno, cui vengono destinate quote rilevantissime di risorse. Non si tratta solo di recuperare un gap antico ma di essere consapevoli che nessun ruolo strategico nel Mediterraneo sarà possibile se il nostro Mezzogiorno non recupera una sua qualità e una sua centralità nello sviluppo del Paese e nella sua relazione con l’Europa. Rischia di non avere senso, altrimenti, parlare di Italia come piattaforma logistica nel Mediterraneo e di regione euro-mediterranea”

Mappa tracciato gasdotto TAP

AGC GreenCom 17 Maggio 2021 14:03