Sarda Bunkers, società parte del gruppo Garolla storicamente presente con i suoi servizi di bunkeraggio navale  (rifornimento carburante da navi) nei porti si Salerno, Napoli ed altri minori, si presenta anche sull’Adriatico ed in particolare al porto di Bari dove alla Capitaneria di Porto è stata presentata a marzo una  richiesta di concessione decennale (sino al 2031)  per il servizio di rifornimento carburante alle navi tramite bettolina. Una vera novità per il porto pugliese il cui servizio di rifornimento navale di combustibili era  previsto solo tramite autobotti.

Una commissione convocata dalla stessa Capitaneria all’inizio di Aprle aveva espresso un parere favorevole ritenendo che il “bunkeraggio” via nave garantirebbe una maggior sicurezza del porto.  portuale. Di qui una ordinanza di metà aprile di una nuova ordinanza che ha  introdotto un nuovo regolamento per il servizio di rifornimento di combustibile alle navi possa essere effettuato nel porto di Bari con entrambe le modalità, sia tramite autobotte sia da bettolina.

Sarda Bunkers dispone di una flotta 5 bettoline, fra le quali l’acquisto recente della  Borea), più un rimorchiatore e una chiatta.

Foto Garolla Group

AGC GreenCom 17 Maggio 2021 8:53