Laguna Larga, il più grande serbatoio naturale nelle isolette settentrionali della regione centrale di Cuba, presenta oggi un totale recupero ambientale, dopo l’intervento di un amplificatore del moto ondoso. Lo specialista in Scienza, Tecnologia e Ambiente a Ciego de Ávila, Rolando Barroso, ha sottolineato che il nuovo metodo del Sistema di Rinnovamento delle Acque della Laguna Costiera (Realco), ha permesso di ridurre il tempo di scambio naturale con il mare.

 Ha precisato che in precedenza l’entrata e l’uscita dell’acqua richiedeva molto tempo, e quando il liquido ristagnava, provocava un odore sgradevole e un’ondata di zanzare, molto fastidiosa per i turisti che soggiornano nelle strutture limitrofe.

 Laguna Larga copre tre chilometri di un’importante area di sviluppo della destinazione turistica Jardines del Rey, dove si trovano gli hotel Colonial, Iberostar Mojito e Tryp Cayo Coco, quest’ultimo è il più beneficiato poiché la hall si trova sopra il bacino.

 Nell’ambito del programma Tarea Vida (una strategia dello stato cubano per affrontare il cambiamento climatico), il lavoro ha migliorato le condizioni chimiche e batteriologiche della laguna, favorendo la biodiversità dell’area.

 Creato da esperti dell’Università Nazionale Autonoma del Messico, il progetto realizzato attraverso il trasferimento tecnologico, è un meccanismo in armonia con la natura, che regola l’entrata e l’uscita dell’acqua attraverso un sistema di cancelli, in grado di prevenire le inondazioni, mentre il sistema utilizza l’energia delle onde per alimentare la laguna, che funziona come filtro biodigestore per le impurità delle spiagge.

Foto e fonte agenzia di Cuba Prensa Latina Hotel Cayo Coco

AGC GreenCom 16 Maggio 2021 10:44