La mobilità sostenibile è oggi un aspetto imprescindibile per la valutazione della qualità dei singoli territori. “Registriamo con piacere da parte delle amministrazioni, l’impegno di volersi migliorare – ha dichiarato Alessandro Tursi, presidente FIAB, durante la cerimonia virtuale di assegnazione dei riconoscimenti di FIAB-ComuniCiclabilila pandemia ha messo la bicicletta in evidenza nell’agenda del Paese“.

I nuovi strumenti normativi per la ciclabilità inseriti nel codice della strada e le nuove risorse per le infrastrutture – continua il presidente – sono un supporto concreto ai territori. Ci aspettiamo un’accelerazione nel percorso di trasformazione dei nostri comuni, con ComuniCiclabili nel duplice ruolo di promotore e misuratore affidabile del cambiamento“.

L’iniziativa promossa dalla Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta e giunta alla sua quarta edizione, valuta e attesta il grado di ciclabilità dei comuni italiani e incentiva le amministrazioni ad adottare politiche Bike friendly. 40 territori, di cui 8 new entry, hanno ricevuto il riconoscimento. Ogni anno le amministrazioni hanno tre “finestre” per poter rinnovare o candidare ex novo la loro presenza nella rete FIAB-ComuniCiclabili: a inizio anno, a maggio e a luglio.

L’edizione 2021 ha ricevuto il patrocinio del Ministero della Transizione Ecologica delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili. ComuniCiclabili rappresentano più del 15% della popolazione italiana cioè quasi 9,5 milioni di abitanti. Il riconoscimento attribuisce alle località e ai loro territori un punteggio (Bike Smile) da 1 a 5, assegnato sulla base di diversi parametri.

Quattro le aree di valutazione. Per accedere il comune deve possedere almeno un requisito nelle aree mobilità urbana (ciclabili urbane/infrastrutture, moderazione traffico e velocità), governance (politiche di mobilità urbana e servizi) e comunicazione&promozione, mentre non è obbligatorio per la valutazione d’accesso al requisito nell’area cicloturismo.

Tra le “buone pratiche” che hanno contribuito alla assegnazione dei punteggi, in questa sessione di maggio, anche le applicazioni delle nuove normative sulla mobilità ciclistica introdotte nel Codice della Strada con i Decreti Rilancio e Semplificazioni del 2020. Ulteriori parametri presenti nel territorio e/o nelle attività promosse dall’amministrazione nei quattro ambiti di valutazione, contribuiscono alla definizione del punteggio assegnato.

LE 8 NUOVE REALTA’ PREMIATE CON LA BANDIERA GIALLA:

  • Chiampo (VI) – 2 bike-smile
  • Chiavari (GE) – 2 bike-smile
  • Cupra Marittima (AP) – 2 bike-smile
  • Gioia del Colle (BA) – 1 bike-smile
  • Pasiano di Pordenone (PD) – 3 bike-smile
  • Porto Sant’Elpidio (FM) –bike-smile
  • Saronno (VA) – bike-smile
  • Vaglio Basilicata (PZ) – 1 bike-smile

Tra i 32 rinnovi ci sono ben 9 capoluoghi di provincia tra cui Bologna e Firenze, entrambe con 3 Bike-Smile. Il prossimo appuntamento è in programma per luglio, quando saranno assegnate l ultime bandiere gialle 2021.

AGC GreenCom 14 Maggio 2021 20:00