La linea di crociera Aida Cruises della tedesca Carnival Corporation inaugura un nuovo collegamento di energia a terra a Rostock-Warnemünde, con la nave AIDAsol. Si tratta della più grande‎‎ ‎‎centrale‎‎ elettrica ‎‎ a terra‎‎ ‎‎ d’ Europa, completata nell’estate 2020 con un alimentatore a terra per le‎‎ ‎‎ navi da crociera in Germania grazie all’ accordo tra AIDA Cruises, il‎‎ ‎‎ governo statale del Meclemburgo-Pomerania Occidentale, la città anseatica e universitaria di Rostock e il porto di Rostock firmato nel‎‎ ‎‎ settembre 2018

Con una potenza fino a 20 megavolt amperes (MVA), due navi da crociera possono essere fornite con elettricità contemporaneamente a Warnemünde agli ormeggi P7 e P8 tenendo conto che la nave AIDAsol ha bisogno di elettricità fino a 4,5 megawatt all’ora (MWh).‎ L’uso dell’energia a terra per fornire‎‎ ‎‎ energia alle‎‎ ‎‎navi è un passo decisivo per AIDA Cruises per ridurre le emissioni locali a zero durante l’ormeggio nel tempo, poiché una nave da crociera in genere rimane in porto circa il 40% del suo tempo operativo. Attualmente, 10 navi della flotta AIDA possono utilizzare l’energia a terra tecnicamente preparate per questo. L’obiettivo è convertire di conseguenza tutte le navi costruite a partire dal 2000.‎

AIDAsol dovrebbe arrivare oggi  a Kiel e sarà anche la prima nave da crociera a completare i test finali sulla centrale a terra di nuova costruzione. La linea di crociera  investe in un’operazione di crociera sostenibile già da molti anni e ulteriori passi verso navi a zero emissioni del futuro sono già in preparazione. Quest’anno inoltre, AIDAnova riceverà la prima pila a combustibile ad essere utilizzata su una nave da crociera oceanica. Inoltre, l’azienda sta già affrontando la questione di come i combustibili rigenerativi possano essere utilizzati a bordo delle navi da crociera in futuro.

Foto Aida Cruises

AGC GreenCom 13 Maggio 2021 11:05