Lo comunicano le ferrovie tedesche, il gruppo Deutsche Banh, precisando che dal 1 luglio le linee di treni container raggiungeranno anche l’Italia con gli scali di Milano e Verona. I treni Albatros Express circoleranno “fino a dieci volte a settimana tra la cintura industriale dell’Italia settentrionale e i porti marittimi tedeschi, nonché tra i porti occidentali” precisa una nota. In particolare i servizi saranno operati in partnership con Kombiverkehr e Optimodal. Secondo la nota delle ferrovie tedesche, questa offerta è una risposta alla crescita del traffico container che stanno riscontrando in particolare i porti di Rotterdam e Anversa.

Ad oggi la rete di Albatros Express serve Germania, Austria e Svizzera, mettendole in relazione con i porti di Amburgo, Bremerhaven, Wilhelmshaven, Koper, Rotterdam e Anversa.

“In natura, l’albatro è un ottimo esempio di prestazioni, resistenza e una gamma enorme. Ecco perché il nome AlbatrosExpress è rappresentativo della gamma di servizi logistici offerti da TFG Transfracht” così si presenta AlbatrosExpress sul suo sito istituzionale . specificando che per quanto riguarda la Germania trasporta direttamente ai destinatari finali dell’entroterra dai primi caricatori ai porti marittimi tedeschi e Koper (Capodistria), nonché a Rotterdam e Anversa.

Per l’Austria viene collegata 6 volte a settimana ai terminal di Vienna, Enns e Salisburgo con i porti marittimi tedeschi di Amburgo e Bremerhaven. Il collegamento diretto con Capodistria, Rotterdam e Anversa offre ulteriori opzioni e ancora più flessibilità e tempi di transito più rapidi per i trasporti con TFG. In particolare gestisce il servizio  in Alta Austria, Bassa Austria, Stiria, Bassa Austria, Vienna, lo stato di Salisburgo e la regione del Tirolo tramite i terminal di Ulm (Voralberg), Monaco, Salisburgo, Enns e Vienna – sia attraverso i porti marittimi tedeschi sia attraverso il porto meridionale di Capodistria e nell’area settentrionale di Rotterdam e Anversa.

AlbatrosExpress collega la  Svizzera ai porti marittimi tedeschi durante la notte tramite il terminal di Basilea con un  collegamento diretto senza deviazioni di camion per i porti marittimi, partenze la domenica e nei giorni festivi senza dipendere dal livello delle acque dell’altra via di trasporto fluviale rappresentata dal Reno. 

Foto Deutsche Banh

AGC GreenCom 11 Maggio 2021 9:02