Il Gruppo Fratelli Cosulich ha annunciato di aver firmato l’ordine per la costruzione di una Lng Bunkering Vessel che verrà costruita in Cina e la cui consegna è prevista nell’estate del 2023.

Come anticipato da SHIPPING ITALY già a metà febbraio la nave, che verrà costruita presso il cantiere navale Cimc Soe, con le sue circa 5.300 tonnellate di tonnellate di portata lorda potrà trasportare oltre 8.000 m3 di Gnl e 500 m3 di Mgo (marine gasoil) per bunkeraggio. Sarà equipaggiata di sistemi di propulsione e generazione d’energia per uso marino con tecnologia dual fuel Wartsila.

La nave vanterà le più avanzate tecnologie attualmente disponibili. L’impianto di gestione del carico sarà progettato e realizzato da Wartsila Gas System e sarà equipaggiata con sistemi di misurazione fiscali del Gnl (Gas Naturale Liquefatto) e Gn (Gas Naturale), sia quantitativi che qualitativi.

Sarà inoltre prevista l’installazione di un impianto “subcooling” del Gnl che permetterà di disporre delle più efficaci tecnologie di Boil Off Gas Management, con la conseguente eliminazione totale dei potenziali impatti ambientali e riduzione delle perdite di carico. L’impianto di propulsione e manovra sarà di tipo azimutale, con doppia elica prodiera, tale da consentire un’elevata manovrabilità in aree portuali e sarà gestita da personale di terra e di bordo con ampie competenze nel settore dello ship management e del Gnl. L’unità sarà inoltre conforme ai maggiori standard di sicurezza esistenti nel settore.

“Poiché il progetto sta contribuendo alla decarbonizzazione del trasporto marittimo, implementando soluzioni di bunkeraggio di Gnl nel Mar Mediterraneo”, l’investimento in questione “potrebbe ricevere una sovvenzione di 4,5 milioni di euro dall’Unione Europea nell’ambito del programma Connecting Europe Facility (Cef), di cui la Cassa Depositi e Prestiti è ‘implementing partner’ per la Commissione Europea di questi importanti progetti”. PwC ha assistito Fratelli Cosulich durante il processo di richiesta per la blending call facility del Cef 2019.

Il valore totale dell’investimento per la costruzione della bettolina è circa 45 milioni di dollari ed è la risultante dei mezzi propri messi a disposizione dal gruppo, nonché dell’importante sostegno ricevuto da un pool di istituti bancari composto da Bper Banca, Banca Popolare di Sondrio, Cassa Depositi e Prestiti, nonché dalla copertura assicurativa erogata da Sace Simest con garanzia ‘Green’.

Il Gruppo Fratelli Cosulich, operativo nel settore del marine fuel da oltre 50 anni in 9 location dedicate a livello globale (Italia, Grecia, Usa, Singapore, Hong Kong, Vietnam, Portogallo, Principato di Monaco, Emirati Arabi Uniti), può vantare una solida esperienza nel settore del Gas Naturale Liquefatto (Gnl), attraverso la società Ecos Srl, che ha la gestione armatoriale del Fsru Toscana al largo delle coste toscane.

L’operatività della nuova unità (12ma nella flotta del gruppo, di cui 6 navi general cargo e altrettante bettoline) verrà gestita dalla società di recente costituzione Fratelli Cosulich Lng Srl “che beneficerà della decennale esperienza del gruppo nella gestione di navi metaniere e impianti offshore nel settore sia petrolifero che del Gnl”.

Il presidente onorario del gruppo, AndreaCosulich, afferma “Abbiamo voluto fondare la Fratelli Couslich Lng con lo scopo di mostrare la leadership e l’imprenditorialità che il gruppo ha sempre dimostrato nel nostro settore. Siamo chiamati ad agire per rendere lo shipping sempre più rispettoso dell’ambiente nell’interesse delle generazioni future. Seguendo la tendenza che vede le nuove navi in costruzione dotate di propulsioni alternative, soprattutto nell’ambito delle navi passeggeri, si è rafforzata l’idea di agire proattivamente, investendo economicamente in modo importante al fine di offrire una copertura nel bacino del Mediterraneo. Il nostro gruppo sarà pronto ad offrire i propri servizi con soluzioni all’avanguardia ed in linea con l’evolversi della tecnologia stessa”.

Foro F.lli Cosulic

AGC GreenCom 10 Maggio 2021 18:41