La Regione Umbria ha sbloccato i fondi per risarcire gli allevatori che nel 2017 hanno perso il loro bestiame a causa dell’attività predatoria del lupo. Si tratta di 50mila euro ricavati grazie all’emendamento al bilancio di previsione regionale 2021-2023 proposto dal Movimento 5 Stelle e approvato all’unanimità dall’Assemblea legislativa Un aumento considerevole delle risorse alla luce degli effettivi danni provocati e delle richieste di indennizzo pervenute alla Regione Umbria negli ultimi anni, più volte sollecitate dalle associazioni di categoria umbre. Presto arriveranno anche quelli relativi agli anni 2018 e 2019. Ad annunciarlo è il capogruppo del M5S in consiglio regionale Thomas De Luca.

AGC GreenCom 10 Maggio 2021 12:55