I progettisti di munizioni intelligenti della Raytheon Technologies Corp. forniranno all’Aeronautica Militare degli Stati Uniti più di 1.000 missili aria-terra guidati da radar e infrarossi in base a un ordine di 212,7 milioni di dollari. Lo riporta il sito specializzato Military&Aerospace.

I funzionari dell’Air Force Life Cycle Management Center presso la base aerea di Eglin, in Florida, stanno per ordinare al segmento Raytheon Missiles & Defense di Tucson, in Arizona, la fornitura del lotto sette del GBU-53 / B StormBreaker, noto anche come la bomba di piccolo diametro (SDB) II.

Come il GBU-39 SDB guidato da GPS che ho già integrato sul caccia comune F-35, lo StormBreaker da 208 libbre (quasi 95 kg) ha un diametro da sei a sette pollici (quasi 18 cm). Questa dimensione può contenere otto munizioni StormBreaker negli alloggiamenti per armi interni ristretti dell’F-35. Se la furtività non è un fattore, circa 16 in più possono adattarsi alle ali dell’F-35.

L’arma intelligente aria-terra StormBreaker con cercatore multimodale può colpire bersagli mobili in caso di maltempo. La munizione alata rileva e classifica autonomamente i bersagli in movimento nell’oscurità, pioggia, nebbia, fumo o polvere.

La munizione intelligente per la guida utilizza l’homing radar attivo a onde millimetriche, la guida laser semi-attiva, l’homing a infrarossi con una fotocamera a infrarossi per immagini non raffreddata, la guida inerziale accoppiata al GPS e collegamenti dati radio all’aereo.

Il suo radar a onde millimetriche rileva e traccia i bersagli e l’imaging a infrarossi fornisce una migliore identificazione del bersaglio, mentre il suo laser semi-attivo consente all’arma di tracciare un designatore laser sull’aereo o sul terreno.

I cercatori a tre modalità condividono le informazioni di targeting tra tutte e tre le modalità per coinvolgere bersagli fissi o mobili in qualsiasi momento e con qualsiasi tempo. L’arma può anche volare per più di 45 miglia per colpire bersagli mobili.

Lo StormBreaker può lanciare dall’F-35, così come dalla Marina, il cacciabombardiere a reazione F / A-18E / F Super Hornet. Inoltre è ufficialmente approvato per l’uso operativo sui cacciabombardieri a reazione dell’Air Force F-15E. Per questo ordine Raytheon eseguirà il lavoro a Tucson, in Arizona, e dovrebbe essere completato entro febbraio 2025.

Per ulteriori informazioni, contattare Raytheon Missiles & Defense online su https://www.raytheonmissilesanddefense.com, o l’Air Force Life Cycle Management Center su www.aflcmc.af.mil.

Foto Military Aerospace

AGC GreenCom 5 Maggio 2021 12:07