Il secondo Boeing 767-300ER Austrian Airlines di una flotta di quattro unità di questo tipo, immatricolato OE-LAX, ha lasciato Vienna per Bangor, nello Stato americano del Maine, con volo di trasferimento numerato OS 1455. Su questo scalo USA saranno completate le operazioni di sdoganamento del velivolo. Subito dopo il B767-300ER proseguirà il “viaggio” come volo OS 1413 con destinazione finale Oscoda-Wurtsmith Airport in Michigan. Non è noto se sarà convertito in velivolo cargo, smantellato, o ceduto a qualche “compagnia minore”.

OE-LAX era stato consegnato nel dicembre 1992 a Lauda Air, compagnia aerea fondata dall’ex Campione mondiale di Formula 1 Niki Lauda morto lunedì 20 maggio 2019 all’età di 70 anni. Austrian Airlines lo aveva rilevato nel 2004 a completamento dell’ acquisizione della aerolinea dell’ex pilota di automobilismo, grande appassionato di aeronautica.

Il popolare Niki era in possesso anche di brevetto di pilota di aviazione commerciale. Tanto appassionato che non di rado sedeva come Comandande nel cockpit dei “suoi” velivoli impegnati nel trasporto passeggeri su servizi sia di linea che charter. L’aereo, una volta integrato nella flotta Austrian, aveva continuato a “girare” per il mondo completando circa 19.600 atterraggi con oltre 133.600 ore volo, corrispondente a 15 anni di viaggio continuo.

OE-LAX è così il secondo Boeing 767-300ER a lasciare la flotta Austrian Airlines quest’anno. OE-LAT è già stato infatti trasferito negli Stati Uniti. OE-LAW seguirà entro fine del 2021. Austrian Airlines ha operato con quattro di questa tipologia di aeromobili a due motori e fusoliera largaper servizi intercontinentali capaci di ospitare a bordo fino a 211 passeggeri suddivisi in tre classi di servizio.

Foto Austrian Airlines

 

AGC GreenCom 1 Maggio 2021 22:25