Il presidente Usa, Joe Biden, vola oggi venerdì 30 aprile  a Filadelfia per partecipare alle celebrazioni per i 50 anni delle ferrovie Usa, Amtrak.

Da senatore, Biden usava quasi ogni giorno i treni per fare la spola fra la sua casa di Wilmington, in Delaware, e Washington D.C. E talvolta li ha usati anche da vice presidente. Tanto che qualcuno lo chiama ‘Amtrak Joe’ e che nel 2011 Amtrak rinominò Biden la sua stazione di Wilmington.

Il piano di infrastrutture di Biden prevede 621 miliardi di dollari per migliorare strade, ponti e trasporti pubblici, con 80 miliardi destinati ad Amtrak.

Quella di Biden a Filadelfia sarà la terza visita in Pennsylvania da quando si è insediato alla Casa Bianca, e giunge mentre festeggia i primi 100 giorni alla presidenza. Per lui la festa di Amtrak è solo l’ultima di una serie di tappe per promuovere i suoi piani per infrastrutture, posti di lavoro e famiglie. Giovedì ha fatto campagna ad Atlanta, mentre per lunedì ha in programma una tappa a Yorktown, in Virginia.

Amtrak è il nome commerciale della National Railroad Passenger Corporation, creata il 1º maggio 1971 come sistema di trasporto extraurbano su ferrovia negli Stati Uniti. È una Corporation semigovernativa, il cui nome viene dall’unione dei termini “American” e “track”. La quasi totalità del patrimonio di Amtrak è proprietà del governo federale degli Stati Uniti. I membri degli uffici direzionali sono nominati dal presidente e sono soggetti all’approvazione del Senato. Amtrak impiega circa 19.000 agenti e opera su 33.800 km di ferrovie di proprietà di altre Società ferroviarie che connettono 500 località di 46 Stati, con alcune destinazioni anche in Canada.

Foto Amtrak

AGC GreenCom 30 Aprile 2021 15:36