Dopo il completamento con successo dei test di laboratorio negli ultimi mesi la Turchia si prepara a iniziare a miscelare l’idrogeno nella rete di distribuzione del gas. Mehmet Serif Sarikaya, responsabile dei progetti e delle relazioni internazionali dell’associazione di distribuzione Gazbir, ha dichiarato che le società di distribuzione chiederanno il permesso per la miscelazione all’ente regolatore EPDK a luglio.

Se il permesso fosse concesso, Izmir Gas cercherebbe di iniziare a miscelare idrogeno nel sistema nella regione industriale di Izmir occidentale. Nel frattempo, Aksa Natural Gas, un’altra importante società di distribuzione dovrebbe fare test simili per le famiglie. La portata del progetto deve ancora essere determinata, ma dipenderà dal finanziamento offerto dal regolatore, dal ministero dell’Energia o dal settore privato.

Il completamento dei test risulta dalla pubblicazione di una tabella di marcia a marzo e il lancio di un centro di energia pulita a Konya, nell’Anatolia centrale, che si concentrerà su idrogeno e biogas. Il centro è stato ufficialmente inaugurato dal ministro dell’Energia all’inizio di aprile. La tabella di marcia include nove obiettivi che la Turchia dovrebbe perseguire nella sua transizione energetica verso la neutralità del carbonio. Il progetto dovrebbe informare una più ampia strategia nazionale sull’idrogeno che il governo dovrebbe pubblicare entro il primo trimestre del 2022.

AGC GreenCom 18 Aprile 2021 9:51