25 C
New York
giovedì, Agosto 11, 2022
spot_img

FIA-UCI, Mick Schumacher e Julian Alaphilippe insieme per sicurezza stradale

Il campione 2020 di Formula 2 Mick Schumacher – attualmente in Formula 1 con la Haas – e il campione del mondo di ciclismo su strada 2020 Julian Alaphilippe sono insieme per la Campagna Globale FIA-JCDecaux per la Sicurezza Stradale, #3500LIVES, che ricomincia in occasione del Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna 2021 di Formula 1 presso l’Autodromo Enzo e Dino Ferrari, presso il quale era stata anche ospitata nel settembre scorso la finale del Campionato di ciclismo 2020.

Due testimonial d’eccezione per un’iniziativa congiunta FIA-UCI atta a sensibilizzare riguardo la sicurezza stradale, nella quale Schumacher ed Alaphilippe invitano a “Condividere la Strada”, rispettando il Codice della Strada e le norme di sicurezza, soprattutto da parte di automobilisti e ciclisti e nel rapporto degli uni con gli altri, pur non dimenticandosi delle altre categorie.

Jean Todt, presidente della FIA e inviato speciale per la sicurezza stradale del Segretario Generale ONU, ha sottolineato l’importanza dei due atleti come Ambasciatori giovani, e quindi in grado di arrivare ai loro coetanei “che sono una categoria particolarmente colpita, posto che gli incidenti stradali sono la principale causa di morte tra i 5 e i 29 anni. Voglio inoltre ringraziare caldamente David Lappartient e UCI per il grande supporto. Sono sicuro che insieme contribuiremo a rendere le strade più sicure”.

“Condividere la strada è fondamentale per garantire la cosa più importante di tutte: la sicurezza propria e altrui. Anche perché l’una dipende dall’altra: o siamo tutti sicuri o siamo tutti insicuri. Una verità che riguarda tutti e in particolare automobilisti e ciclisti”, è ciò su cui pone l’accento Angelo Sticchi Damiani, presidente dell’Automobile Club d’Italia, che ha inoltre definito la gara di Formula 1 ad Imola come “l’occasione ideale per ribadire l’impegno congiunto per la sicurezza stradale dei massimi rappresentanti dello sport automobilistico e ciclistico, con un pensiero speciale a campioni come Nicky Hayden e Michele Scarponi – due beniamini degli appassionati di motori e biciclettedeceduti in sella, in uno dei 17.000 incidenti che, ogni anno, in Italia, coinvolgono una bici, causando più di 250 morti e 18.000 feriti”.

Schumacher e Alaphilippe non sono i soli a prendere parte a #3500LIVES: tra i vari nomi coinvolti si trovano gli ex campioni del mondo di Formula 1 Fernando Alonso e Nico Rosberg, il sei volte campione del mondo di MotoGP Marc Marquez, il pilota automobilistico Charles Leclerc, la principessa consorte di Monaco Charlène Lynette Grimaldi e l’attore Patrick Demspey.

Foto Federation Internationale de l’Automobile

Articoli Correlati

Stay Connected

0FansLike
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Ultimi Articoli