Proseguono i lavori e gli interventi tecnologici nel nodo ferroviario di Genova e per il Terzo Valico. I lavori del Gruppo FS sono funzionali ad assicurare il collegamento dell’ultimo miglio tra il Terzo Valico e il Porto storico e permettere la separazione dei flussi di traffico tra i regionali e i treni a lunga percorrenza, eliminando così i colli di bottiglia.

Si chiama Progetto Unico e vale 6,8 miliardi di euro. È definito così dalla Legge Sblocca Cantieri 55/19 perché unifica i progetti Linea AV/AC Milano –Genova: Terzo Valico dei Giovi, Potenziamento infrastrutturale Voltri – Brignole e Potenziamento Genova – Campasso. Il costo del progetto, affidato a Rete Ferroviaria Italiana quale committente dell’opera, è interamente finanziato e il termine dei lavori è previsto nel 2024. 

La testata on line del Gruppo FS News https://www.fsnews.it/ spiega che il 16 aprile 2021 – dopo l’abbattimento del diaframma della Galleria di Valico Nord e della Galleria Serravalle del 24 settembre 2020 – è previsto l’abbattimento del diaframma dell’imbocco sud della galleria di Serravalle per procedere poi alla costruzione del binario in direzione Genova (binario dispari).

 L’evento sarà trasmesso in streaming alle ore 11.00, saranno presenti o in collegamento video: il ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili Enrico Giovannini insieme all’amministratore delegato di Ferrovie dello Stato Italiane Gianfranco Battisti e al Commissario straordinario del Progetto Unico Terzo Valico e nodo di Genova Calogero Mauceri. A cui si uniranno Pietro Salini, Amministratore delegato Webuild insieme ai Presidenti della regione Piemonte Alberto Cirio e della regione Liguria, Giovanni Toti.

Foto Fs News

AGC GreenCom 16 Aprile 2021 14:00