Un innovativo sistema di conteggio passeggeri per controllare in tempo reale l’esatto numero di persone a bordo di autobus e tram, a disposizione sia per gli autisti, sia per coloro che sono in fermata e attendono l’arrivo di un mezzo. Atb, l’azienda dei trasporti di Bergamo, ha presentato oggi la nuova tecnologia in cloud, che consentirà di monitorare l’affollamento sulle linee del tpl, funzione quanto mai utile specie durante l’attuale periodo segnato ancora dalle misure di contenimento della pandemia (con una capienza sui mezzi al 50%), ma anche per l’andamento futuro del servizio.

Ogni cittadino potrà dunque scoprire, tramite l’app o informandosi direttamente alle pensiline digitali presenti in fermata, non solo quando passerà il prossimo bus, ma anche quante persone ci sono sopra. Un sistema di infomobilità e digitalizzazione dei servizi che consente ad Atb di diventare la prima azienda di trasporto pubblico a mostrare in tempo reale il dato effettivo dei posti disponibili.

La progettazione del nuovo contapasseggeri è iniziata a luglio 2020, e da settembre si e’ dato il via all’installazione progressiva sui mezzi di Atb e su quelli di Teb (Tramvie Elettriche Bergamasche, ndr), la società che gestisce le linee tranviarie della provincia. Nelle prossime settimane poi, sarà disponibile anche sui 15 autobus della flotta urbana Sab-Arriva, che opera sempre nell’ambito del consorzio gestito da Atb.

I passeggeri vengono rilevati grazie all’utilizzo di sensori basati su una tecnologia di visione stereoscopica e con l’ausilio di led a raggi infrarossi posizionati in prossimita’ delle porte d’accesso dei mezzi.

Il servizio garantirà “estrema precisione” nel conteggio delle persone presenti, con una percentuale di accuratezza stimata intorno al 97,96%. Dal computer di bordo, anche l’eventuale conducente potrà visualizzare in tempo reale il numero di passeggeri sul mezzo e i posti ancora disponibili.

Un investimento in innovazione tecnologica, digitalizzazione dei servizi e ottimizzazione dei processi aziendali, gia’ avviato con il nuovo servizio di pagamento contactless a bordo, e connesso al contratto di gara del sistema di bigliettazione elettronica di Bergamo (4,6 milioni di euro l’investimento complessivo, sostenuto per 2,8 milioni da ATB e finanziato per 1,8 milioni dalla Regione Lombardia), che entro il 2023 eliminerà definitivamente il biglietto cartaceo per sostituirlo con il chip on paper e la contactless card. Per quanto riguarda invece il nuovo contapasseggeri, le spese si aggirano intorno ai 600 mila euro per lo sviluppo, una cifra sostenuta prevalentemente da Atb, ma con il contributo indiretto dell’assessorato regionale alle Infrastrutture.

 

AGC GreenCom 16 Aprile 2021 16:00