Le automobili continueranno a essere il mezzo di trasporto preferito per buona parte degli spostamenti post-COVID, nel Regno Unito, secondo quanto sostiene un’indagine dell’ente non profit Campaign for Better Transport, tra i maggiori sostenitori del trasporto sostenibile nel paese.

L’indagine, condotta il mese scorso, ha visto le persone intervistate, interrogate su quali mezzi di trasporto usassero prima della pandemia e quali intendessero utilizzare una volta tolte tutte le restrizioni legate al COVID-19. I risultati mostrano che la popolazione adulta del Regno Unito si aspetta in gran parte di scegliere modalità di trasporto uguali a quelle utilizzate prima della pandemia, con le auto private che rimarranno la forma di trasporto dominante per circa la metà degli spostamenti per shopping (50 per cento contro il 49 per cento prima della pandemia), tempo libero (54 per cento contro il 52 per cento) e faccende personali (53 per cento contro il 52 per cento).

La percentuale di persone che intendono utilizzare il trasporto pubblico una volta tolte le restrizioni è molto simile a quella di coloro che lo utilizzavano prima della pandemia. E’ però da sottolineare che la ricerca ha rivelato che un quinto (20 per cento) degli adulti del Regno Unito dice che attualmente nulla li incoraggerebbe ad aumentare l’uso dei trasporti pubblici, con la percentuale che sale al 29 per cento tra colo che hanno 55 anni e oltre. Ciò suggerisce che ripristinare la fiducia nella sicurezza dei trasporti pubblici non sarà un compito semplice in un mondo post-COVID.

AGC GreenCom 15 Aprile 2021 18:30