25 C
New York
giovedì, Agosto 11, 2022
spot_img

Atac, assemblea lavoratori Ic Servizi sanificazione mezzi

“Si è tenuta oggi un’assemblea dei lavoratori della Ic Servizi presso i depositi di Grottarossa e Montesacro: i dipendenti, che si occupano della sanificazione dei mezzi Atac, dopo numerose sollecitazioni non sono ancora dotati di vestiario adeguato alle loro attività, di scarpe antinfortunistiche e di dispositivi di protezione individuale. Ciò riguarda anche i lavoratori del Prenestino, Porta Maggiore e Portonaccio. Ci chiediamo se sia possibile operare così, in un ambito ad oggi particolarmente delicato a causa della pandemia, e che presenta numerose criticità”.

Lo rende noto il comunicato di Valentina Italiano e Massimiliano Aglitti, di Filcams-CGIL Roma-Lazio, Loredana Caporale e Sara Imperatori, di Fisascat-CISL Roma Capitale e Rieti, e Marco Zappacosta e Antonella Cannatà, di UilTrasporti Lazio. Tutti sottolineano la situazione di gravità presente nei suddetti luoghi di lavoro del personale Ic Servizi addetto alla sanificazione dei mezzi Atac.

“A ciò si aggiunge – affermano ancora i sindacalisti – il fatto che si vorrebbe imporre ai lavoratori dei depositi di Grottarossa e Montesacro la sottoscrizione di contratti individuali, senza che sia specificata la sede di lavoro: il lotto è unico, ma i dipendenti potrebbero essere mandati in entrambe le rimesse, con decisione unilaterale dell’azienda. L’azienda continua inoltre ad utilizzare personale in somministrazione per sostituzioni assenze, quando in realtà potrebbe richiedere lavoro straordinario a dipendenti con parametri orari esigui di circa 15 ore settimanali”.

“Lo scorso mese – continuano i sindacati – abbiamo richiesto un incontro urgente per affrontare le tematiche, aggiungendo anche che i lavoratori hanno alcuni problemi con la lettura della busta paga, che si basa sull’effettiva presenza e non presenta l’indicazione della retribuzione, come da parametro contrattuale mensile: abbiamo ricevuto una risposta che non entra nemmeno nel merito delle questioni che abbiamo posto, e che riteniamo importanti”.

“In un momento come quello che stiamo attraversando – concludono – riteniamo inaccettabile – per la salute dei dipendenti e della collettività – che non si provveda quanto prima a risolvere le problematiche che i lavoratori e le Organizzazioni Sindacali denunciano. Per evitare le criticità che si sono ultimamente presentate, l’attenzione alla sanificazione dei mezzi pubblici deve essere massima”.

Un monito dunque, quello dei sindacati che sperano non passi inosservato. Soprattutto trattandosi di questioni inerenti la sicurezza sanitaria dei lavoratori in un momento di pandemia come questo, in attesa di una copertura vaccinale soddisfacente.

Foto Enrico Massidda bus ATAC

Articoli Correlati

Stay Connected

0FansLike
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Ultimi Articoli