21.2 C
New York
mercoledì, Agosto 17, 2022
spot_img

Raggio cosmico nella Via Lattea

La nostra Galassia è attraversata da un raggio sconosciuto ma potentissimo, di cui non si conosce natura e provenienza. Raggi cosmici “sparati” nella Via Lattea, con una potenza ed una energia superiore a qualunque acceleratore di particelle, di cui si abbia notizia.

In Tibet, cioè molto molto in alto, è stato posizionato un telescopio per studiare queste esplosioni e per capirne la natura. Si tratta di raggi composti da flussi di protoni e da altri detriti atomici che quando interagiscono con gas interstellare, innescano reazioni nucleari che producono lampi.

Dai rilevamenti fatti, si osserva tra l’altro che l’energia cresce progressivamente. Gli scienziati hanno riferito “per la prima volta, il tanto atteso rilevamento di raggi gamma diffusi con energie comprese tra 109 TeV (teraelettronvolt) e 1 PeV (petaelettronvolt) nel disco galattico”, secondo uno studio pubblicato su Physical Lettere di revisione. Per fare un raffronto, il più potente acceleratore di particelle sulla Terra, il Large Hadron Collider del CERN a Ginevra, emette raggi a 6,5 teraelettron volt (TeV), il lampo di raggi gamma più intenso osservato nel nuovo studio, ha raggiunto l’incredibile cifra di 957 TeV.

Si ipotizza, ma al momento si tratta solo di teorie in fase di elaborazione, che queste esplosioni possano essere causate da eventi catastrofici come l’esplosione di stelle o materiale espulso dalle forze di marea di buchi neri supermassicci e il luogo potrebbe essere la Nebulosa del Granchio.

Articoli Correlati

Stay Connected

0FansLike
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Ultimi Articoli