La Francia ha iniziatoda sabato 10 aprile, due settimane di vacanze scolastiche ristrette, senza spostamenti tra le regioni e con il coprifuoco alle 19 per tutti, nella speranza di arginare l’epidemia di Covid-19, i cui risultati faranno presto notizia di 100mila vittime in Francia. Lo scrive il quotidiano parigino Le Monde.  Pe il secondo anno, scrive  le vacanze primaverili “hanno il sapore del parto, anche se quella del 2021 permette di respirare di più di un’ora, entro un perimetro di dieci chilometri, e lascia parchi, giardini e spiagge in libero accesso”.

Al casello di Virsac (Gironda) – prosegue Le Monde- “porta di accesso a Bordeaux e alla costa della Gironda, venerdì sera i gendarmi hanno intensificato i controlli, ma “nel complesso le persone che sono fuori hanno valide ragioni” , ha osservato il capitano Lionel Billette, comandante in seconda lo squadrone per la sicurezza stradale della Gironda”. ,

Il ritmo della campagna vaccinale in Francia sta accelerando, con oltre 500.000 iniezioni somministrate venerdì e dopo oltre 400.000 giovedì. “Ma, anche a questo ritmo – prosegue il quotidiano- per qualche tempo non è possibile la piena tutela della popolazione adulta: se il tasso di copertura vaccinale a due dosi si avvicina al 75% tra i residenti delle case di cura, raggiunge, in città, solo il 35% tra i 75- 79 anni, 9% tra i 70-74 anni, 4% tra i 65-69 anni”.

Sabato mattina, il primo ministro Jean Castex, in viaggio verso un centro di vaccinazione a Lione, ha confermato che la campagna di vaccinazione partirà “dalla prossima settimana” per gli insegnanti over 50 che lavorano a contatto con bambini disabili. “Queste priorità, fissate dallo Stato, devono essere le stesse ovunque sul territorio nazionale. Non ci può quindi essere alcuna politica sui vaccini con geometria variabile a seconda dei comuni ”, ha detto Matignon.

Un totale di 10.148.039 persone ha ricevuto almeno una dose di un vaccino contro il Covid-19 e 3.488.124 persone hanno ricevuto una seconda dose in Francia dall’inizio della campagna di vaccinazione, il 27 dicembre 2020.

Tra questi, 604.151 residenti di Ehpad (centro di accoglienza per anziani non autosufficienti) e USLD (unità di assistenza a lungo termine)hanno ricevuto  una prima iniezione e 465.202 residenti due.

Fra i meno disciplinati, il quotidiano cita  110 persone che, riunite in un ristorante sotterraneo, sono state multate nella notte tra venerdì 9 e sabato 10 aprile, altre due essendo state poste in custodia di polizia, secondo quanto annunciato sabato anche dalla Prefettura di polizia con  “con l’accusa di” mettere in pericolo la vita degli altri “e [di] ” lavorare di nascosto “” , secondo l’ufficio del procuratore di Parigi. Le due persone sono state accusate dalla Prefettura di Polizia come organizzatore e gestore del ristorante. Gli ospiti sono stati “multati per inosservanza delle misure sanitarie” .

Insomma pare che in Francia ci vadano giù più duri che da noi.

foto Emmanuel Macron

AGC GreenCom 10 Aprile 2021 19:59