Il ponte della Crimea, che collega la Russia alla Penisola ucraina sul mar Nero annessa da Mosca nel 2014, è protetto in modo affidabile da qualsiasi minaccia, ha dichiarato il comandante della Guardia nazionale, Viktor Zolotov, in una intervista all’agenzia Itar Tass.

L’intervista fa seguito ai timori di parte ucraina per il dislocamento, da parte della Russia, di forze militari in Crimea e a ridosso del confine con l’Ucraina orientale.

“Le acque adiacenti a questa principale arteria sono pattugliate da unità navali della Guardia nazionale mentre i nostri sommozzatori d’assalto effettuano ispezioni dei pilastri su cui poggia il ponte”, ha aggiunto.

“Una brigata per le operazioni speciali della Guardia nazionale opera in stretto contatto con i ministri della Difesa e degli Interni, con l’Fsb (servizi segreti) e con i ministri dei Trasporti e dell’Energia- Dallo scorso anno, i gruppi operano a pieno ritmo e sotto il comando del Centro di coordinamento congiunto”, ha quindi concluso

Il Krymski most (Крымский мост) il ponte sullo stretto di Kerch che collega la Crimea alla regione russa di Krasnodar è un progetto ad altissimo valore simbolico e vitale per i collegamenti per la penisola annessa alla Russia nel 2014. L’opera è molto importante da un punto di vista geopolitico, in quanto permette alla Russia di avere un controllo maggiore sulla Crimea.

La  struttura  con i suoi 19 chilometri  batte il  Vasco de Gama di Lisbona il ponte più lungo d’Europa. Costato 228 miliardi di rubli, l’equivalente di 3,7 miliardi di euro, la nuova struttura collega la regione meridionale russa di Krasnodar con la città di Kerch, allungandosi sullo stretto che collega il Mar Nero con il Mare d’Azov. La progettazione del ponte è incominciata nel 2014, subito dopo, nel dicembre del 2014, il contratto multimiliardario per la costruzione del ponte è stato appaltato al Gruppo SGM di Arkadij Rotenberg e i lavori sono incominciati nel maggio successivo. Il ponte stradale è stato inaugurato il 16 maggio 2018, mentre il collegamento ferroviario è stato ultimato il 18 dicembre 2019 ed inaugurato dal presidente Vladimir Putin, il 23 dicembre 2019. Il primo treno passeggeri di linea ha attraversato il ponte il 25 dicembre 2019, mentre l’apertura del ponte per i treni merci è sta inaugurata il 30 giugno dello scorso anno. Sia stradale che ferroviario di notte ha i colori del tricolore di Russia e grazie al ponte stradale e ferroviario sarà molto più semplice viaggiare tra la Crimea e la terraferma russa.

Foto Wikipedia

AGC GreenCom 8 Aprile 2021 19:30