La società francese Sncf Voyageurs ha ordinato ad Alstom i primi 12 treni bimodali elettrici-idrogeno della gamma Coradia Polyvalent per Régiolis, sviluppata da Alstom.

La commessa ha un valore di quasi 190 milioni di euro è stata lanciata dalle regioni Auvergne-Rhône-Alpes, Bourgogne-Franche-Comté, Grand Est e Occitanie. Dopo i treni alimentati a vapore, ad energia termica e poi elettrica, questa innovazione rappresenta una vera e propria rivoluzione nel campo della mobilità ferroviaria.

Primo esempio di questo tipo in Francia, l’iniziativa contribuirà alla realizzazione degli obiettivi di transizione energetica per abbattere le emissioni di gas ad effetto serra, un ambizioso programma promosso dal governo francese attraverso il piano “Idrogeno” lanciato a giugno 2018.

È inoltre pienamente in linea con il programma Planeter di Sncf Voyageurs, teso a ridurre l’impatto ambientale delle soluzioni di mobilità regionale e basato sulla convinzione che la messa in servizio di un maggior numero di Ter (treni espresso regionali) possa ridurre in misura significativa le emissioni di CO2.

Altre regioni francesi si sono già dette interessate a partecipare ad una seconda fase del progetto. Questa commessa francese ufficiale per la fornitura di treni a idrogeno è il frutto di due anni di intensi scambi tra i diversi attori del progetto. Il treno bimodale elettrico-idrogeno Coradia Polyvalent soddisfa i requisiti della rete ferroviaria francese mista e ha un’autonomia massima di 600 km sui tratti ferroviari non elettrificati. Formato da 4 vetture e lungo 72 metri, questo treno offre una capacità totale di 218 posti e le stesse prestazioni dinamiche e di confort della versione bimodale elettrica-Diesel. 

Va ricordato anche il treno a idrogeno Coradia iLint, l’innovativo progetto di Alstom commissionato da Landesnahverkehrsgesellschaft Niedersachsen (LNVG), la società di trasporto regionale della Bassa Sassonia, che ha ricevuto quest’anno l’European Railway Award, il premio europeo in ambito ferroviario.

Il Coradia iLint è il primo treno passeggeri al mondo alimentato da una cella a combustibile a idrogeno, che produce energia elettrica per la trazione. Questo treno a zero emissioni produce un basso livello di rumorosità, in quanto lo scarico è costituito da solo vapore e acqua condensata. Il treno presenta diverse innovazioni: conversione di energia pulita, flessibilità nell’accumulo di energia nelle batterie e gestione intelligente della forza motrice e dell’energia disponibile. Progettato specificamente per l’uso su linee non elettrificate, consente un servizio di trasporto ferroviario sostenibile.

Foto Alstom treno Coradia

AGC GreenCom 8 Aprile 2021 17:20