“Tra qualche settimana i napoletani scopriranno il progetto definitivo della Bagnoli di domani” ha comunicato il commissario di governo per la bonifica ambientale Francesco Floro Flores, convocando la stampa.

Dal 3 ottobre 2018, giorno dell’insediamento della struttura commissariale, la disponibilità finanziaria era di 71 milioni e le aree erano indisponibili perché sequestrate. Con la ministra Lezzi sono stati recuperati 320 milioni è stata approvata la VAS (valutazione ambientale strategica) ed è stato presentato il PRARU (programma di risanamento ambientale e rigenerazione urbana).

La ministra Carfagna ha messo a disposizione una struttura di persone molto operative e sono state avviate bonifiche che dovrebbero concludersi nel 2022

Non siamo stati sordi rispetto alle sollecitazioni del territorio – ha continuato Flores – si è creato un osservatorio cui aderiscono tutti i comitati di Bagnoli e saranno definiti corsi di formazione per l’inserimento di giovani e meno giovani affinché possano lavorare per le società che vinceranno le gare”.

AGC GreenCom 5 Aprile 2021 13:30