Cresce in Europa una nuova attività fisica che coniuga la corsa a passo lento con la raccolta di rifiuti. Si chiama “plogging”, che è unione appunto della parola “jogging” con il verbo svedese “plocka upp”, “raccogliere”. L’idea nasce da Erik Ahlström, cittadino di Stoccolma che ha dato il via a questa pratica consistente nel ripulire le strade dai rifiuti di vario genere lasciati in giro correndo nel frattempo, permettendo anche la socialità tra i runner.

Perfino l’Unione Europea si sta interessando al plogging, e in ciò rientra il progetto europeo “Eu Eco-Tandem”, promosso dall’Enit (Agenzia nazionale italiana del turismo), cofinanziato dall’Ue e finalizzato ad un turismo più sostenibile. Esso punta ad incoraggiare attraverso una serie di attività l’evoluzione delle piccole e medie imprese, legate a un turismo più tradizionale, favorendo nuove sinergie con startup e operatori innovatori del settore – da qui il “Tandem” nel nome del progetto –.

EU Eco-Tandem Programme

AGC GreenCom 1 Aprile 2021 19:01